Mercoledì 18 Settembre 2019
Presentato il progetto 'Il sole in classe'. La scuola parteciperà a un concorso


S. Teresa, gli studenti della scuola primaria a lezione di rinnovabili

12/01/2017 | ATTUALITÀ

1670 Lettori unici | Commenti 3

La presentazione del progetto

Diffondere la conoscenza e il corretto utilizzo delle energie rinnovabili per trasmettere alle giovani generazioni l’importanza di un atteggiamento quotidiano rispettoso dell’ambiente. È l’obiettivo del progetto formativo “Il sole in classe”, presentato questa mattina agli studenti delle quinte classi delle scuole primarie di S. Teresa di Riva dall’Associazione nazionale tutela energie rinnovabili (Anter). L’iniziativa è stata illustrata nella sede centrale della Direzione didattica, nella sala conferenze della Primaria “Felice Muscolino”, alla presenza del dirigente scolastico Domenico Genovese, della vicepreside Maria Concetta Muscolino e della docente referente del progetto Educazione ambientale, Chiara Cocuccio, con la partecipazione dell’ambasciatore Anter, Patrizio Tiesi e del delegato Rita Marinella Spadaro. All’incontro è intervenuto anche l’assessore alla Pubblica Istruzione, Annalisa Miano. Il progetto “Il sole in classe” si rivolge ai bambini perché rappresentano le generazioni future, i semi da cui nasceranno gli alberi e le piante del domani. Durante la mattinata è stato creato un percorso ludico didattico basato sul gioco e sulla semplicità dei contenuti formativi, attraverso cartoni animati e filmati multimediali. L’associazione, mostrando le diverse opportunità di creare e utilizzare solo energie pulite prodotta da fonti alternative, ha coinvolto gli alunni e gli insegnanti con attività di gruppo per promuovere il confronto, la cooperazione per la salvaguardare il nostro habitat. Gli studenti, quindi, dovranno cimentarsi producendo plastici, opere grafiche e componimenti in rima. I migliori progetti delle scuole saranno premiati durante l’Anter Green Awards, l’evento annuale organizzato da Anter, con una fornitura di energia elettrica prodotta al 100% da fonti rinnovabil,  grazie alla sensibilità di NWG Energia, main sponsor dell’evento.


COMMENTI

Pippo Sturiale | il 12/01/2017 alle 23:19:44

NWG Energia è un nuovo gestore di energia elettrica che dovrebbe utilizzare queste fonti rinnovabili: Idroelettrica, Eolica, Solare, Geotermica, Altre fonti. Tra le altre fonti c'è il combustibile derivato dai rifiuti, che potrebbero essere separati e utilizzati in accordo alle norme europee, che prevedono la "termovalorizzazione" solo come penultima ipotesi (l'ultima è la discarica!). Spero che non abbiamo solo fatto pubblicità, ma che abbiamo lanciato sostanzialmente il messaggio di rispetto per nostra madre terra!

Sebastiano Caminiti | il 13/01/2017 alle 12:17:58

Sig. Sturiale la informo che da statuto, che può tranquillamente reperire nelle sedi opportune, Nwg Energia fornisce esclusivamente energia 100% green derivante dalle 5 fonti rinnovabili da lei citate e che la stessa Azienda è semplicemente Main Sponsor di un Progetto Anter in quanto mette a disposizione un anno di fornitura energetica gratuita per la scuola che vincerà il primo premio su 4 categorie di gara (disegno,poesia,mediatica,striscione). Attraverso Anter , noi delegati, ci prendiamo del tempo per formare ed informare le future generazioni al risparmio energetico e all'utilizzo delle Energie Rinnovabili per un cambiamento climatico possibile a tutela del loro futuro💚

Pippo Sturiale | il 13/01/2017 alle 18:47:37

Mi piace molto quanto l'Assciazione Anter fa per l'ambiente! Col mio commento volevo solo precisare che si sta cercando di mettere tra le principali fonti energetiche "green" l'energia prodotta dai termovalorizzatori che utilizzano il rifiuto residuo secco "trattato". Poiché il residuo secco può essere trattato in maniera più proficua e, sopratutto, perché le ceneri e polveri dei filtri dei termovalorizzatori diventano rifiuti tossici ed ammontano a circa il 25% e devono essere messi in discariche speciali. Come vede la cosa diventa pericolosa. Auspico che Anter faccia presente questa problematica: avrò per la vostra Associazione un'empatia ancora più grande. Buon lavoro

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.