Venerdì 18 Ottobre 2019
Provvedimenti emessi dopo i controlli dei Vigili e le diffide dello scorso anno


S. Teresa, il Comune sfratta 12 ambulanti dal mercato quindicinale

di Andrea Rifatto | 22/02/2019 | ATTUALITÀ

1423 Lettori unici

Il mercato quindicinale

Nuova “sforbiciata” al numero dei commercianti ambulanti del mercato quindicinale di S. Teresa di Riva. Il direttore dell’Area Pianificazione e Gestione del Territorio-Attività produttive, Francesco Pagano, ha firmato 12 ordinanze di revoca dei posteggi ad altrettanti titolari di posto fisso all’interno di piazza Antonio Stracuzzi. I provvedimenti sono stati emessi al termine dei procedimenti, di cui è responsabile la dipendente Androsiana Rinati dell’Ufficio Commercio, avviati già lo scorso anno in collaborazione con la Polizia municipale, nell’ambito di un’azione voluta dall’Amministrazione comunale sin dal suo insediamento per regolarizzare le posizioni dei venditori e soprattutto far recuperare al Comune i mancati introiti dei canoni. Il Comune ha adesso deciso di revocare le concessioni sia per il mancato versamento dei canoni di locazione che per l’assenza dei titolari. In quattro casi, infatti, i vigili urbani il 4 maggio dello scorso anno hanno accertato le assenze degli operatori assegnatari di posto nel mercato quindicinale in violazione alle leggi regionali 18/95 e 2/96 e dalla verifica degli atti d’ufficio si è rilevato che i concessionari erano anche inadempienti rispetto al pagamento del canone di occupazione del suolo pubblico per anni compresi tra il 2012 e il 2018. Visto che gli operatori sono risultati assenti per un periodo superiore a tre mesi nell’arco dell’anno solare, senza giustificare le assenze nei termini di 15 giorni così come stabilito dall’avviso sindacale del 2011, è scattata dunque la revoca; quest’ultima motivazione ha riguardato anche altri due ambulanti, in regola però con i pagamenti. Altri sei commercianti sono stati sfrattati per non aver pagato i canoni negli ultimi anni, nonostante i solleciti e l’avvio del procedimento di revoca del posteggio. Nei mesi scorsi il sindaco Danilo Lo Giudice aveva reso noto come il Comune fosse riuscito a recuperare 80mila euro, con il 94% della Tosap pagata per il 2017 e il 96% per il 2018, oltre a somme pregresse. Alcuni “irriducibili” non hanno però adempiuto e adesso si sono visti revocare lo spazio. Il prossimo obiettivo dell’Amministrazione, regolarizzate le posizioni degli occupanti, è quello di procedere ad una riorganizzazione della fiera quindicinale, soprattutto per migliorarne la dislocazione. Diversi negozi e imprese che sorgono in piazza Stracuzzi, cosi come anche edifici residenziali, ogni 15 giorni restano infatti “ostaggio” del mercato, senza contare che la zona è molto trafficata essendo snodo di collegamento con Sant'Alessio. Tra le soluzioni valutate vi è quella di utilizzare l’area ex Stat per far spostare diverse bancherelle e liberare così parte del piazzale.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.