Martedì 11 Dicembre 2018
Il Consiglio comunale ha sorteggiato i componenti per il prossimo triennio


S. Teresa, nuovo Collegio dei revisori dei conti: riconfermati due su tre

di Andrea Rifatto | 11/10/2018 | ATTUALITÀ

576 Lettori unici

L'estrazione dei nomi in Consiglio

Parziale riconferma del Collegio dei revisori dei conti uscente al Comune di S. Teresa di Riva. Il Consiglio comunale ha nominato i componenti per il triennio 2018/2021, procedendo con il sorteggio dall’urna contenente i nomi dei 166 candidati ammessi (su 174 domande giunte in municipio) scelti con estrazione a sorte tra i professionisti residenti in Sicilia, iscritti nel Registro dei revisori legali e all’Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili. A S. Teresa il Collegio dei revisori dei conti è formato da tre componenti, in quanto comune rientrante nella fascia tra 5mila e 15mila abitanti. Ad essere estratti dai consiglieri comunali sono stati Domenico Donato di S. Teresa, Francesco Vito di Roccalumera e Anna Maria Scilipoti di Barcellona; componenti supplenti sono Maria Bannò, Giuseppe Fiasconaro e Pietro Gioviale. I primi due titolari (Donato è presidente uscente) sono revisori a S. Teresa già dal luglio 2012 (il terzo componente era Daniela Carnabuci), rieletti a luglio 2015 per il secondo mandato, giunto a scadenza il 10 settembre. Le funzioni di presidente saranno assegnate al componente che ha svolto il maggior numero di incarichi negli enti locali. Vito e Donato sono quindi al terzo mandato, circostanza che nei mesi scorsi ha fatto sorgere dubbi per un caso analogo verificatosi al Comune di Letojanni, dove è stato sorteggiato il revisore dei conti uscente già in carica dal 2012: il secondo estratto ha fatto notare come il Testo unico degli enti locali (D. Lgs. 267/2000), non consenta il terzo mandato in quanto l’articolo 235 recita che “l'organo di revisione contabile dura in carica tre anni e i suoi componenti non possono svolgere l’incarico per più di due volte nello stesso ente locale”. L’Assessorato regionale Autonomie locali, su segnalazione del secondo, ha specificato però come la nomina fosse regolare in virtù dell’articolo 6 comma 9 della Legge regionale 17/2016, che ha modificato la Legge 142/1990 sull’Ordinamento degli enti locali, sopprimendo la disposizione secondo la quale i revisori sono rieleggibili per una sola volta. Dunque anche nel caso di S. Teresa non dovrebbero esserci problemi.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.