Martedì 19 Novembre 2019
I controlli della Polizia municipale proseguiranno sulle strade secondarie


S. Teresa, nuovo giro di vite sui passi carrabili per scovare gli abusivi

di Andrea Rifatto | 03/09/2017 | ATTUALITÀ

2481 Lettori unici | Commenti 1

Nuovo giro di vite sui passi carrabili a S. Teresa di Riva. Il sindaco Danilo Lo Giudice ha annunciato di aver predisposto una serie di controlli insieme al comandante della Polizia municipale, il capitano Diego Mangiò, che si concentreranno sulle vie secondarie. Un’operazione partita un anno fa in occasione dei lavori di realizzazione della nuova segnaletica orizzontale sul lungomare e sulla Statale 114, in seguito al rifacimento del manto stradale. Adesso si proseguirà sulle vie Santi Spadaro, Fratelli Lo Schiavo, Luigi Pirandello e nelle zone limitrofe ad esse Ad occuparsi dei controlli sarà l’ispettore capo Giuseppe Trimarchi, responsabile del Servizio di Polizia stradale. Numerosi sono infatti i varchi utilizzati dai residenti per accedere a garage e cortili e non tutti sono regolarmente in possesso dell’autorizzazione per il passo carrabile, che comporta il pagamento della relativa tassa annuale e dà diritto ad esporre la tabella indicante gli estremi della concessione che vieta la sosta agli altri veicoli. Parecchi sono i casi di abitazioni e condomini dove pur esistendo la rampa tra strada e marciapiede, utile ad agevolare il passaggio dei mezzi, non è mai stata richiesta al Comune l’autorizzazione e sono stati invece affissi cartelli non regolamentari che indicano il varco carraio con divieto di sosta, anche se in diversi casi viene pagata la Tosap (Tassa occupazione spazi e aree pubbliche) che però non è sufficiente a regolarizzare la situazione. I Vigili urbani provvederanno quindi a verificare quali siano i passi carrabili autorizzati dal Comune e invieranno le comunicazioni agli abusivi invitandoli a mettersi in regola. Chi lo farà potrà quindi affiggere la tabella di passo carrabile con divieto di sosta e qualora troverà un mezzo dinanzi al proprio ingresso potrà richiedere l’intervento della Polizia municipale per far sanzionare gli automobilisti indisciplinati. Davanti ai passi carrabili abusivi, invece, il Comune potrà tracciare le linee bianche che consentono la sosta a tutti i veicoli. “Tutto ciò è indispensabile per migliorare la vivibilità di una comunità, che passa prima di tutto dal rispetto delle regole consentendoci di vivere bene e meglio” – ha detto il primo cittadino Lo Giudice. 


COMMENTI

GG | il 04/09/2017 alle 13:17:27

Giusto che ognuno che ha un passo carrabile paghi, ricordo a questo nuovo e giovane sindaco (ma era già vice-sindaco x cinque anni !), che è facile fare il forte con i deboli e il debole con i forti, che fine ha fatto la garanzia di incolumità la cui mancanza è determinata dalle strade non ripristinate dopo la metanizzazione???? L'impresa che ha la concessione non si tocca? Chi paga se qualcuno, come è già successo, ha un incidente a causa dell'asfalto sconnesso? I Santateresini che tassiamo anche per questo?

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.