Mercoledì 20 Febbraio 2019
Ok dalla Regione: la navetta del Comune girerà per il centro e le frazioni


S. Teresa, parte il servizio di trasporto urbano per l'estate

di Andrea Rifatto | 01/06/2018 | ATTUALITÀ

1864 Lettori unici | Commenti 1

Il mezzo che sarà usato come navetta

Partirà il 15 giugno il nuovo servizio di trasporto urbano a S. Teresa di Riva, voluto dall’Amministrazione comunale per cercare di migliorare la circolazione viaria nei mesi estivi, da giugno a settembre, quando l’arrivo di turisti e vacanzieri produce un continuo incremento demografico e di conseguenza aumenta il numero di veicoli che girano in paese. Il comandante della Polizia municipale, il capitano Diego Mangiò, ha disposto l'attivazione del servizio, che sarà gestito direttamente dal Comune con personale e mezzi propri, in via sperimentale nel periodo dal 15 giugno al 15 settembre. Per tale scopo sono stati stanziati 9mila euro per coprire le spese, mentre con successivi provvedimenti si procederà all'individuazione delle ditte per la fornitura dei biglietti, la fornitura e posa in opera della segnaletica verticale ed orizzontale e all'individuazione e nomina del gestore dei trasporti. Il 30 marzo la Giunta guidata dal sindaco Danilo Lo Giudice aveva dato mandato al comandante Mangiò di avviare l’iter, ritenendo come il servizio di trasporto urbano rivolto ai residenti e turisti potrebbe risultare di fondamentale utilità per garantire una maggiore sicurezza stradale attraverso il decongestionamento del traffico veicolare, favorire la riduzione degli incidenti e valorizzare il territorio con conseguenti ricadute positive sugli operatori turistici. E allo stesso assicurare ai residenti delle frazioni, soprattutto agli anziani, un modo per poter raggiungere il centro.

Il servizio garantirà il collegamento all'interno del territorio comunale, comprese le frazioni e i quartieri. Previsti un percorso di linea da nord a sud e viceversa, due percorsi che collegano il centro con le frazioni ed i quartieri alternativamente da est a ovest (andata) e da ovest a est (ritorno) e tre capolinea zona Bucalo (nord), zona Barracca (sud) e Misserio (ovest). Nei giorni scorsi, dopo la richiesta del Comune, il personale dell’Assessorato regionale Infrastrutture e Mobilità, dopo un sopralluogo a S. Teresa, ha espresso parere favorevole all'istituzione del servizio di linea, comunicando alcune prescrizioni per il rilascio del parere definitivo, ossia l’istituzione del divieto di fermata per tutti i veicoli in piazza San Vito a Misserio (eccetto gli autobus) e la realizzazione delle aree di fermata, da individuare con segnaletica orizzontale e verticale, lungo il percorso capolinea 1-3 e capolinea 3-1. Il Comune dovrà inoltre eseguire la reimmatricolazione del bus da adibire al servizio di linea, il pulmino Fiat Daily utilizzato per il trasporto degli assistiti, e l'iscrizione al Registro Elettronico Nazionale delle imprese che esercitano la professione di trasportatore su strada.


COMMENTI

Giuseppe Turiano | il 02/06/2018 alle 19:28:08

Bellissima iniziativa da paese civile. Speriamo che anche i comuni limitrofi vogliano seguire l'esempio di Santa Teresa di Riva

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.