Mercoledì 18 Settembre 2019
La proposta lanciata dall'architetto Salvatore Coglitore con una raccolta firme


S. Teresa, "Piazza V Reggimento Aosta torni a chiamarsi Municipio"

di Andrea Rifatto | 25/08/2017 | ATTUALITÀ

1882 Lettori unici | Commenti 3

La centrale piazza V Reggimento Aosta

Cambiare l’intitolazione di piazza V Reggimento Aosta riassegnando la denominazione di piazza Municipio, così come di fatto è conosciuta. A lanciare l’idea è l’architetto e storico locale Salvatore Coglitore, che ha proposto di tornare al passato cambiando il nome della piazza al centro di S. Teresa di Riva, tra via Regina Margherita e il lungomare Paolo Borsellino, dove sorge il palazzo municipale. “Lo slargo venne edificato nel 1955 e poi modificato a metà degli Anni ‘80 assumendo l’attuale conformazione – ricorda Coglitore – e fino al 1995 mantenne la denominazione di piazza Municipio”. Nell’agosto di quell’anno, infatti, l’amministrazione dell’allora sindaco Nino Bartolotta decise di intitolare la piazza al V Reggimento Aosta, unità dell’Esercito di stanza a Messina, con una imponente cerimonia che si svolse nell’agosto di quell’anno. “Nessuno si è però mai identificato in questo nome e sarebbe il caso di modificarlo anche per i fatti avvenuti nel 1994 a S. Teresa, quando morì un soldato del Reggimento” – ricorda Coglitore. Il riferimento è alla morte, rimasta senza colpevoli, del militare 19enne Salvatore Malgioglio, allora in servizio di vigilanza presso la società di autolinee Stat, nel torrente Agrò, nell’ambito dell’operazione Vespri siciliani. Un caso su cui la magistratura non riuscì mai a fare piena luce e che si chiuse con l’assoluzione di tutti gli imputati, anche perché omissioni e sottovalutazioni dell’Esercito hanno costellato il tormentato iter processuale chiusosi nel 2011, tra muri di gomma, depistaggi e omertà da parte di chi voleva a tutti i costi che il caso Malgioglio passasse per un suicidio e venisse chiuso in fretta. S. Teresa non merita quindi di avere un luogo dedicato a quanti si sono prodigati far sì che la verità non venisse a galla. “Adesso avvierò una raccolta firme – annuncia l’architetto Salvatore Coglitore – da presentare all’Amministrazione”.


COMMENTI

Pippo Sturiale | il 25/08/2017 alle 11:44:33

Sarebbe ora che si chiami, come sempre abbiamo fatto, Piazza Municipio. Questo "... reggimento aosta" che c'azzecca, direbbe Di Pietro ... ovvero ci nicchi e nacchi!

Pippo Sturiale | il 25/08/2017 alle 14:13:10

Non parlava e così la lettera muta ristau nta tastiera! ... Chi nicchi e nacchi ...

Eugenio Scarcella | il 25/08/2017 alle 15:05:42

Ottima e condivisibile iniziativa! Quando si inizia con la raccolta firme? La scelta del 1994 di dedicare la Piazza Municipio alla Brigata Aosta ha un sapore amaramente anacronistico, fortunatamente i Santateresini non hanno mai fatto propria questa discutibile "nuova" denominazione. Molte strade e piazze a Santa Teresa portano nomi che puzzano di stantio. Via Trieste, Via Trento, Via Tripoli, Via Nino Bixio, Via Cavour, Via A. Diaz, Via M. D'Azeglio, Via Principe di Piemonte, Corso Regina Margherita, Corso F. Crispi... ecc... Ammuffiti personaggi ed eventi forieri di guerre, dispotismi e sventure per la nostra Città e la nostra Sicilia. Dal 1946 l'Italia è una Repubblica democratica che "ripudia la guerra come strumento di offesa della libertà degli altri popoli e come mezzo di risoluzione delle controversie internazionali". Sarebbe ora di dedicare suddette strade a persone, eventi, cose che ricordino a noi e ai nostri discendenti i valori del lavoro, della democrazia e della nostra stupenda identità di Siciliani.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.