Sabato 21 Settembre 2019
Mensa e assistenza agli studenti disabili in attesa delle nuove gare d'appalto


S. Teresa, prorogati i servizi nelle scuole: affidamenti temporanei per 90mila euro

di Andrea Rifatto | 09/09/2019 | ATTUALITÀ

1286 Lettori unici

Amministratori comunali con il gestore della mensa

Proseguiranno tutti in proroga i servizi previsti nelle scuole di S. Teresa di Riva con l’avvio del nuovo anno scolastico. Il Comune ha infatti emanato tre provvedimenti per garantire la continuità delle attività ed evitare disagi per gli studenti, in attesa che vengano avviate le gare d’appalto per l’individuazione delle nuove ditte, vista la scadenza dei contratti. Il primo riguarda il servizio mensa nelle scuole dell’Infanzia, Primaria e Secondaria di primo grado, il cui appalto triennale da 500mila euro è scaduto nei mesi scorsi: a continuare nella preparazione dei pasti nel centro cottura situato alla “Felice Muscolino” del Centro e nella distribuzione dei pasti negli altri plessi sarà la ditta “Ristorseve gestione e servizi” di Severino Bucalo, che ha dato la disponibilità alla prosecuzione del servizio di refezione scolastica fino a dicembre 2019 al costo di 67mila 600 euro. accettando la richiesta di prosecuzione giunta dal Comune visto che il contratto prevede espressamente che “la ditta su richiesta dell'Amministrazione comunale è obbligata alla prosecuzione del servizio nelle more dell'espletamento e/o completamento delle procedure di affidamento del nuovo servizio”. La proroga è limitata al tempo strettamente necessario alla conclusione delle procedure necessarie per l'individuazione di un nuovo contraente, che ancora non sono state avviate, e si è resa necessaria perché “si tratta di un servizio a carattere continuativo ed è indispensabile nell’organizzazione generale della scuola, soprattutto per le famiglie degli alunni delle scuole d’Infanzia, Primaria e Secondaria di primo grado che hanno le attività didattiche con rientri pomeridiani”. L’importo dell’affidamento è presunto in quanto alla liquidazione della spesa si procederà per i pasti effettivamente erogati al costo unitario di 4,24 euro oltre Iva al 4%, stabilito nel contratto di appalto.

Prorogato anche il servizio di autonomia e comunicazione per 20 alunni diversamente abili che frequentano le scuole cittadine, affidato alla cooperativa sociale “Azione sociale” per il periodo 11 settembre-31 ottobre, agli stessi patti e condizioni dell’affidamento precedente, per una spesa di 11mila 627 euro. Non sarà interrotto nemmeno il servizio di assistenza igienico-sanitaria per 18 studenti disabili, sempre per il periodo 11 settembre-31 ottobre, svolto dalla società cooperativa sociale “Amanthea” che riceverà l’ulteriore somma di 11mila 258 euro, in modo da non pregiudicare l’integrazione degli alunni disabili e non recare disagi alle rispettive famiglie. Nel caso dei servizi di autonomia e comunicazione e assistenza igienico-sanitaria la documentazione per le gare d’appalto è stata già trasmessa alla centrale unica di committenza.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.