Domenica 22 Settembre 2019
Disagi a seguito delle piogge. Il sindaco si scusa, avviata la pulizia dell'arenile


S. Teresa, rete fognaria in tilt e i liquami finiscono in spiaggia

di Andrea Rifatto | 18/08/2018 | ATTUALITÀ

1444 Lettori unici | Commenti 1

Lo sversamento nella zona di via del Gambero

Sistema fognario in tilt e reflui sulla spiaggia. Un copione che purtroppo si ripete costante a S. Teresa. L’ultimo episodio ieri pomeriggio, quando a seguito di un acquazzone gli sversamenti sulla spiaggia di acque miste bianche e nere, a cui ormai si è abituati da molti anni in occasione delle piogge, sono proseguiti anche quando è tornato il sereno a causa di un blocco al sistema di sollevamento che spinge i liquami verso il depuratore. Secondo quanto appurato dal Comune, sono andate il tilt due delle quattro pompe presenti sul lungomare, probabilmente a causa della presenza di detriti, e dunque le acque sono “esplose” sull’arenile con gli inevitabili disagi per i bagnanti presenti in quelle ore. Gli sversamenti si sono registrati in diversi punti, in particolare al’altezza di piazza Municipio in corrispondenza del canalone delle acque miste che proviene da Torrevarata, sotto via del Carmine a Bucalo e nella zona di via Del Gambero tra Centro e Portosalvo. Il Comune è intervenuto con il dirigente dell’Ufficio tecnico, Francesco Pagano, a seguito delle segnalazioni giunte anche alla Polizia municipale, presente sul posto, insieme alla ditta che gestisce il depuratore e gli impianti annessi, risolvendo il guasto nel tardo pomeriggio di ieri. Inevitabili i cattivi odori che fino a tarda notte hanno "inondato" il lungomare. Questa mattina sono iniziati gli interventi di sanificazione e disinfezione della spiaggia affidati d’urgenza a una ditta, a cui seguirà l’azione di una ruspa per il livellamento e la copertura delle vecchie fosse settiche dove avvengono gli sversamenti, mentre un mezzo per l’espurgo sta verificando eventuali ostruzioni alla condotta fognaria del lungomare. Il sindaco Danilo Lo Giudice si è scusato ieri sera per i disagi. Un problema, quello degli sversamenti sull’arenile, che persiste da troppo tempo e che andrebbe risolto una volta per tutte adottando delle soluzioni definitive, attivando ad esempio la condotta delle acque bianche esistente sul lungomare o predisponendo delle vasche di raccolta sotto la sede stradale, affinché anche in caso di guasti al sistema la fuoriuscita di liquami in spiaggia venga evitata.


COMMENTI

Michele Pattafino | il 18/08/2018 alle 11:34:31

Santa Teresa di Riva è anche questo. Una città ferma ancora al 1950, senza nemmeno le infrastrutture essenziali. Solo fronzoli e bandiera blu, no blu, marrone.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.