Domenica 25 Agosto 2019
La proposta dell'associazione Penelope per chi partecipa al 'Tao Social Market'


S. Teresa, "Ridurre la tassa rifiuti alle ditte che aiutano le famiglie in difficoltà"

di Andrea Rifatto | 05/04/2018 | ATTUALITÀ

920 Lettori unici

Il presidente Bucalo e la responsabile Casablanca

Prevedere una riduzione della tassa rifiuti (Tarip) in favore di quei commercianti e ristoratori che donano le eccedenze alimentari prodotte al servizio “Tao Social Market”. É la proposta presentata al sindaco Danilo Lo Giudice dall'associazione Penelope, che gestisce il servizio di recupero e distribuzione delle eccedenze alimentari ai nuclei familiari di S. Teresa che si trovano in situazioni di povertà estrema.  “La possibilità di operare la riduzione è sancita dall’articolo 17 della Legge 19 agosto 2016 n. 166 - spiega l’associazione presieduta da Giuseppe Bucalo - che prevede benefici fiscali alle attività produttive che producono o distribuiscono beni alimentari e che, a titolo gratuito, cedono, direttamente o indirettamente, tali beni agli indigenti e alle persone in maggiori condizioni di bisogno. La proposta appare in linea con l'impegno dell’Amministrazione di S. Teresa nel campo della raccolta differenziata dei rifiuti e mira a trasformare gli stessi da costo a risorsa di solidarietà, incentivando i comportamenti virtuosi delle imprese e sviluppandone forme di responsabilità sociale”. “In occasione dell’ultimo incontro con la Penelope avevo proposto questa ipotesi - commenta il sindaco - l’idea mi piace ma bisogna quantificare bene la riduzione e capire come assegnarla, anche se noi diamo già il contributo sul progetto”.  “Tao Social Market” è partito lo scorso ottobre e viene attuato con la distribuzione delle eccedenze a dieci nuclei familiari in povertà estrema individuati dal'Ufficio Servizi sociali del Comune. Un servizio innovativo nato con l’obiettivo di superare la logica dei pacchi alimentari e degli aiuti una tantum e a pioggia. Il Comune ha concesso un contributo di 5mila euro per le spese di assunzione di due giovani disabili impegnati nei laboratori di autonomia promossi dall'Help Center e coinvolti nei servizi di raccolta, stoccaggio e distribuzione dei generi alimentari.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.