Martedì 17 Settembre 2019
Per ristrutturare l'edificio l'Amministrazione punta sui fondi per l'edilizia scolastica


S. Teresa. Progetto da 2,3 milioni per l'Elementare "Muscolino"

di Gianluca Santisi | 12/03/2016 | ATTUALITÀ

1115 Lettori unici

La scuola elementare "Felice Muscolino"

L’Amministrazione comunale di S. Teresa di Riva punta sulla ristrutturazione della scuola elementare “Felice Muscolino”. A tal proposito è stato inviato alla Regione un progetto per ottenere il finanziamento. La possibilità si è presentata con la firma del decreto 490 del 22 febbraio scorso da parte del direttore generale del Dipartimento regionale dell'Istruzione e della Formazione professionale, con il quale è stato approvato l'Avviso pubblico per l'aggiornamento del Piano Regionale di edilizia scolastica per il triennio 2015-2017, finalizzato a favorire interventi straordinari di ristrutturazione, messa in sicurezza, miglioramento o adeguamento sismico e costruzione di nuovi edifici scolastici e palestre. Il Comune di S. Teresa ha partecipato al bando presentando un'istanza di finanziamento con un progetto definitivo di valutazione del rischio sismico e adeguamento al D.m. 14/2008 della scuola elementare centro "Felice Muscolino", redatto nel 2010 dall’ing. Domenico Triolo, professionista esterno all'Ente, e approvato dalla precedente amministrazione il 24 aprile 2012. L'elaborato era stato poi inserito nel Piano triennale delle Opere pubbliche con priorità massima. Vista l’opportunità concessa dall’Avviso pubblico, l’attuale Amministrazione, il 25 febbraio scorso, ha chiesto all'ing. Triolo di aggiornare il progetto definitivo redatto a suo tempo, rimodulandolo per adeguarlo al vigente prezzario regionale. L’importo dell’intervento ammonta a 2 milioni 330mila euro, di cui un milione 728mila per lavori e 601mila 559 euro per somme a disposizione: l’importo richiesto alla Regione è di 2 milioni, costo limite ammesso per gli interventi di ristrutturazione, mentre la restante parte (330mila euro) sarà coperta con fondi a carico del bilancio comunale (230mila) e con 100mila euro provenienti da investitori privati, che hanno manifestato la volontà di partecipare alla spesa. Una soluzione che potrebbe risultare utile visto che il bando prevede l’attribuzione di punti per un migliore collocamento in graduatoria per i progetti cofinanziati sia da parte del Comune che da soggetti privati.  

“Essendo molto ristretta la tempistica assegnata tra l'emanazione dell'avviso e la presentazione delle istanze – ha evidenziato il vicesindaco Danilo Lo Giudice – abbiamo dovuto fare una corsa contro il tempo per cercare di avere il progetto pronto, con i relativi pareri, e quindi preparare tutti gli adempimenti previsti per poter presentare istanza. A tal proposito – ha aggiunto il vicesindaco – voglio ringraziare l'Ufficio tecnico e la segretaria che si sono dedicati a tempo pieno per poter partecipare a questo avviso. Adesso non ci resta che sperare che tutto vada a buon fine, e che la nostra istanza rientri tra quelle finanziate”. La dotazione finanziaria disponibile sarà stabilita a seguito dell’assegnazione di nuove risorse alla Regione Siciliana. L’aggiornamento del Piano triennale dell’edilizia scolastica 2015-2017 attribuirà priorità a tutti gli interventi già inseriti in graduatoria: dall’Avviso pubblicato il 22 febbraio scorso verranno invece selezionati nel Piano 2016, con priorità 3, gli interventi esecutivi e immediatamente cantierabili, mentre gli interventi con progettazione definitiva, come nel caso della “Felice Muscolino”, saranno inseriti con priorità 1 nel Piano 2017.

Intanto, martedì Lo Giudice si recherà a Palermo, negli uffici dell’assessorato dell'Istruzione, per avere notizie su un’altra istanza di finanziamento molto attesa, quella per la costruzione di un nuovo liceo nel quartiere di Bucalo. Il progetto è stato ammesso a finanziamento con le economie ma all’appello mancano ancora circa 400mila dei 4milioni richiesti. “Contiamo di recuperarli con i ribassi – ha spiegato Lo Giudice – e adesso speriamo di ricevere buone notizie dalla Regione”.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.