Domenica 18 Agosto 2019
Ordinanza firmata dal sindaco: il divieto sarà in vigore da maggio a settembre


S. Teresa. Stop alla sosta di camper a caravan sul lungomare

di Redazione | 13/08/2016 | ATTUALITÀ

2859 Lettori unici | Commenti 3

Camper in sosta sul lungomare alla periferia nord

Stop alla sosta di camper e caravan sul lungomare di S. Teresa di Riva. Lo ha stabilito con propria ordinanza il sindaco Cateno De Luca dopo aver preso atto che sulla via marina sostano frequentemente camper a caravan utilizzati non come mezzi di trasporto ma come mezzi di soggiorno. Un fenomeno che si ripete da tempo, in particolar modo nei mesi estivi nella zona di piazza Mercato e alle estremità sud e nord della via marina, quando anziché utilizzare campeggi o aree di sosta attrezzate, i turisti che scelgono di viaggiare a bordo dei veicoli a quattro ruote sostano anche la notte e per più giorni negli stalli di parcheggio, che però sono privi di servizi. “Accertato che i posteggi sul lungomare risultano spesso occupati giorno e notte dai camper e alcuni scaricano le latrine nelle vicinanze del parcheggio e abbandonano sacchi con rifiuti – si legge nel provvedimento del primo cittadino –, rilevato che lo stazionamento prolungato dei veicoli in alcuni casi si protrae anche per lunghi periodi fino ad assumere il carattere di vera e propria occupazione di suolo pubblico, distogliendo di fatto parcheggi per la sosta temporanea di altri autoveicoli e mezzi e preso atto che la sosta e la circolazione di caravan camper e simili, a causa delle dimensioni spesso notevoli, può comportare pericolosi intralci alla fluidità del traffico, sia per la difficoltà di circolazione che per la possibilità di interferenze con la segnaletica, oltre a rendere difficoltosa la visibilità in prossimità delle intersezioni e degli accessi carrabili”, è stato così deciso di istituire il divieto di sosta h24 su tutto il lungomare, dal 1 maggio al 30 settembre, per i veicoli aventi lunghezza superiore ai cinque metri e altezza superiore a 2,30 metri appartenenti alle categorie M, M1, M2, M3 e N, N1, N2, N3 compresi autobus, caravan, camper, roulotte e simili. L’ordinanza stabilisce inoltre il divieto di campeggio su tutto il territorio comunale e il divieto di sosta per caravan e roulotte se scollegate dal veicolo trainante. “Speriamo dal prossimo anno di avere un apposito spazio attrezzato anche per i camperisti perché è giusto così – ha dichiarato il sindaco De Luca –, magari in prossimità del corridoio ecologico ma regolarizzati con allacci rete idrica e fognaria e contenitori per lo smaltimento rifiuti”. Sul lungomare sono già stati affissi i cartelli che indicano il divieto e spetterà dunque al Corpo di Polizia municipale far rispettare l’ordinanza.

Più informazioni: camper s. teresa  


COMMENTI

Agat Raciti | il 14/08/2016 alle 18:54:10

Oggi 14 agosto 2016 ore 18.00 abbiamo appena avuto un diverbio con i vigili per il camper parcheggiato sul prolungamento del lungomare dove non vi è affisso nessun cartello. Stamattina abbiamo evitato di parcheggiare dove c'erano i cartelli che ne vietavano la sosta. Vorrei capire se l'ordinanza è valida anche dove non c'è il cartello. Ed io, turista, come avrei dovuto saperlo?

Elio Ordente | il 07/09/2016 alle 11:15:12

Premesso che questa estate ho fatto considerazioni molto positive sulla spiaggia con docce, raccolta differenziata e in generale su Santa Teresa, su questa Ordinanza ritengo ci siano delle affermazioni che evidenziano l'ignoranza del problema da parte degli amministratori. Legittimo istituire un divieto di campeggio su tutto il territorio comunale, anche se discutibile, legittimo istituire un divieto di parcheggio sul lungomare per i camper, ma il sindaco De Luca deve sapere che prima di affermare che anziché' utilizzare le aree di sosta attrezzate, sostano dove gli pare e scaricano dove gli pare, le aree di sosta vanno create con tutti i servizi e regolamentate, magari con un regolare pagamento della sosta e magari con un limite di giorni di permanenza, se ritenuto necessario, come in tutti i comuni che dimostrano civiltà, che in ogni caso la stragrande totalità dei camperisti dimostra. Non conosco dove sia il corridoio ecologico, mi auguro non accanto a discariche o depuratori. Caro sindaco De Luca i camperisti sono una risorsa, civile e in continuo sviluppo e come tali vanno accolti. Se ci sarà occasione di confronto, sempre disponibile. Un cordiale saluto e buon lavoro Elio

corrado persico | il 07/09/2016 alle 13:26:20

Dalla lettura dell’ordinanza non si rinvengono motivazioni adeguate per istituire il divieto di sosta 0-24 per veicoli aventi una determinata altezza e lunghezza appartenenti a determinate categorie, nel solo periodo estivo e con la previsione di deroghe. Infatti, a motivo del divieto si legge che nel periodo estivo il territorio è contraddistinto da un elevato traffico e che le dimensioni delle autocaravan possono comportare intralci al traffico sia per difficoltà di circolazione sia per possibili interferenze con la segnaletica oltre a rendere difficoltosa la visibilità in prossimità delle intersezioni e/o degli accessi carrabili. Ulteriori motivazioni rinvenibili del testo dell’ordinanza risultano astrattamente attinenti al divieto di campeggio previsto dal medesimo provvedimento. Dopo aver evidenziato che il divieto di sosta per dimensioni appariva adottato al di fuori delle condizioni previste dalla legge rivelandosi anche illogico e discriminante, l’Associazione Nazionale Coordinamento Camperisti invitava il Comune di Santa Teresa di Riva, nell’esercizio del potere di autotutela, a rimuovere i segnali di divieto. In caso contrario si ricorre al TAR

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.