Sabato 16 Novembre 2019
Accordo tra Comune ed ex Provincia, che autorizza gli interventi e cederà l'arteria


S. Teresa. Strada San Gaetano, trovata l'intesa: a marzo via ai lavori

di Gianluca Santisi | 18/02/2016 | ATTUALITÀ

1389 Lettori unici

Il tratto di strada crollata a San Gaetano

È arrivato l’atteso nulla osta da parte dell’ex Provincia regionale di Messina per dare l’avvio ai lavori di ricostruzione del muro crollato lungo la strada provinciale 24-2° tronco nel rione San Gaetano, a S. Teresa di Riva. Nelle scorse settimane si era scatenata una guerra di competenze sui lavori relativi all’arteria. Dopo il crollo, avvenuto nel marzo dello scorso anno, e il transennamento di parte della carreggiata, l'Amministrazione comunale si era attivata per progettare le opere di ripristino, stanziando la somma di 92mila 256 euro, provenienti dal bilancio comunale, di cui 64mila 941 euro per lavori e 27mila 314 per somme a disposizione. Senza però darne alcuna comunicazione all'ex Provincia, che ha la titolarità della strada. Dopo una nota piuttosto polemica da parte di Palazzo dei Leoni, nella quale si sollevano anche dubbi sulla responsabilità del crollo (messo in relazione a precedenti lavori eseguiti dal Comune), le parti si sono incontrate per chiarire la vicenda. È stato deciso che l’Amministrazione potrà procedere all’effettuazione dei lavori e contestualmente la Città Metropolitana di Messina, come anticipato dal vicesindaco Danilo Lo Giudice, cederà la titolarità dell’arteria al Comune, che ne era proprietario fino al 1963.
Il prossimo 3 marzo si svolgerà un sopralluogo congiunto tra i tecnici dei due enti e subito dopo inizieranno i lavori di ricostruzione del muro crollato, affidati in via definitiva lo scorso 4 gennaio alla Costruzioni Generali Srl di S. Teresa per un importo di 60mila 966 euro, di cui 35mila 775 per lavori, 16mila 786 per oneri di sicurezza e 8mila 423 euro per costo manodopera, con un ribasso del 10% sull’importo a base d’asta di 64mila 941 euro. 

Più informazioni: strada san gaetano  

Articoli correlati

 

 

 

 

 

 

 

 


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.