Domenica 25 Agosto 2019
Torna nella Jonica, al posto di Domenico Genovese, dopo l'incarico a Scaletta


S. Teresa, Venera Munafò è la nuova dirigente della Direzione didattica

di Andrea Rifatto | 01/09/2017 | ATTUALITÀ

6373 Lettori unici

La dirigente Venera Munafò

Cambio al vertice della Direzione didattica di S. Teresa di Riva. Questa mattina si è insediata la nuova dirigente Venera Munafò, che prende il posto di Domenico Genovese, rientrato a Messina dopo quattro anni nella cittadina jonica. Quarantasette anni, di Messina, la professoressa Munafò arriva dall’Istituto comprensivo “Mazzini-Gallo” della città dello Stretto ed ha ottenuto la titolarità dell’incarico per tre anni alla Direzione santateresina, l’unica rimasta attiva in provincia anche perchè non ha subito ridimensionamenti in quanto mantiene una popolazione scolastica superiore alle 600 unità. Per la nuova dirigente, docente in passato al Liceo classico di S. Teresa, si tratta dell’undicesimo anno nel ruolo di vertice. “Torno con piacere nella riviera jonica, avevo fatto una promessa e l’ho mantenuta – ha detto dal suo ufficio alla “Felice Muscolino”, sede della scuola del Centro – in quanto il mio primo incarico è stato all'Istituto comprensivo di Scaletta Zanclea tra il 2007 e il 2012”. In quegli anni Venera Munafò venne molto apprezzata dalla comunità scalettese e nei giorni tragici dell’alluvione del 2009 fu una delle protagoniste della solidarietà, con raccolte fondi e manifestazioni a scopo umanitario e di aiuto psicologico per i giovani colpiti dall’evento calamitoso. In seguito al suo trasferimento genitori e docenti si mobilitarono avviando una raccolta firme, in difesa di quello che era divenuto un punto di riferimento per il centro jonico.

“Il mio lavoro parte dall’analisi dei bisogni e dall’ascolto di tutti, a cui faccio seguire le mie decisioni – ha spiegato – e ho già pianificato il lavoro con i miei collaboratori. Lunedì farò il giro di tutti i plessi scolastici del paese”. Della Direzione didattica fanno parte infatti sei scuole dell’Infanzia e cinque Primarie, ubicate nei plessi Centro, Barracca, Bucalo, Sparagonà, Portosalvo e Cantidati, frequentati anche da alunni dei comuni vicini. “Per me è un onore anche sapere anche chi mi ha preceduto alla guida della Direzione didattica – ha aggiunto – come la prof.ssa Maria Francesca Ruggeri, con cui ci incontravamo settimanalmente a S. Teresa per seminari di formazione e aggiornamento”. Questa mattina la dirigente Munafò, affiancata dalla vicaria Maria Concetta Muscolino, ha ricevuto la visita del sindaco Danilo Lo Giudice e dell’assessore alla Pubblica Istruzione Annalisa Miano. “Visita che ho apprezzato, ho notato come vi sia una bella squadra di giovani amministratori con tanta voglia di fare”. Presente anche Cristina Pacher, nella duplice veste di consigliere comunale e rappresentante del comitato di genitori di Sparagonà.

Ci siamo raccordati in relazione a tutti i servizi scolastici gestiti dal Comune, confermando fin dal primo giorno di scuola il trasporto scolastico e ovviamente anche la mensa – ha detto Lo Giudice – e abbiamo fatto presente anche gli ulteriori servizi inerenti trasporto disabili, assistenza igienico-personale e assistenza all'autonomia e comunicazione, anche questi subito attivi fin dal primo giorno grazie all’assessore Miano che sta predisponendo tutto per tempo. Abbiamo anche illustrato lo stato dell'arte dei vari edifici presenti sul territorio facendo una ricognizione complessiva delle richieste di finanziamento in itinere”. L’assessore alla Pubblica Istruzione ha inoltre impartito disposizioni affinché vengano effettuati in questi giorni gli interventi di scerbatura e pulizia delle aree esterne dei plessi scolastici del paese. Il primo cittadino ha ringraziato la nuova dirigente “per la disponibilità immediata che abbiamo ricevuto, sono certo che avremo modo di proseguire il percorso di crescita utile alla nostra comunità”. 


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.