Giovedì 02 Aprile 2020
Verranno depositati 4.200 metri cubi di sabbia in un breve tratto di costa


Sant’Alessio Siculo, avviato il mini ripascimento della spiaggia

di Andrea Rifatto | 23/05/2016 | ATTUALITÀ

4635 Lettori unici

L'obiettivo è ricostruire una porzione di arenile prima dell'estate

Hanno preso il via questa mattina i lavori di mini ripascimento della spiaggia di Sant’Alessio Siculo. L’intervento prevede la posa di 4.200 metri cubi di sabbia che saranno prelevati dall'alveo del torrente Agrò, nella zona di Scifì, per essere depositati sull’arenile alessese in un tratto lungo circa 250 metri tra le vie Trento e Dei Pescatori, per cercare di ricostruire una porzione di arenile in vista della stagione estiva e salvaguardare il waterfront dall’azione del mare. Un'opera che l’Amministrazione comunale guidata dal sindaco Rosa Anna Fichera ha voluto realizzare nella stagione primaverile affinché produca migliori effetti in quanto non assoggettata ai marosi nella fase di stabilizzazione del materiale. Il progetto esecutivo per l’utilizzo dei sedimenti sabbiosi accumulatisi nell’Agrò è stato redatto dall’Ufficio tecnico comunale ed approvato dalla Giunta il 2 maggio, con una previsione di spesa pari a 50mila euro di cui 39mila 607 euro per lavori e 10mila 392 per somme a disposizione. Importo che, seppur necessario ad intervenire su un breve tratto, il Comune di Sant’Alessio non aveva a disposizione: per questo il 18 aprile scorso il sindaco Fichera ha inoltrato una richiesta di contributo al Dipartimento regionale di Protezione civile, che undici giorni dopo ha concesso un finanziamento da 50mila euro riscontrando l’urgenza e il pericolo evidenziato dall’Amministrazione per evitare ulteriori danni all’economia locale e salvaguardare la pubblica e privata incolumità. Considerata l’urgenza di affidare i lavori, il responsabile unico del procedimento, il geometra Valentino Smiroldo dell’Ufficio tecnico comunale, ha contattato la Musumeci Costruzioni Generali Spa di Letojanni, che ha avanzato un’offerta con un ribasso dell’11,0465% aggiudicandosi l’appalto per l’importo di 36mila 621 euro oltre Iva al 22%.

L'impresa ha avviato stamane gli interventi il cui start, fissato per giovedì scorso, è stato rinviato a causa delle avverse condizioni meteo. Il fine lavori, previsto per il 12 giugno, slitterà dunque probabilmente di qualche giorno ma comunque prima dell’estate, in attesa che parta l'appalto dei lavori di ripascimento per un totale di un milione e 550mila euro finanziato dal Ministero delle Infrastrutture. All'avvio degli interventi erano presenti l'architetto Gaetano Faranna, progettista e capo dell'Utc alessese, il geometra Valentino Smiroldo, responsabile del procedimento e il comandante della Polizia municipale, il capitano Onofrio Moschella. Sino al termine del mini ripascimento, per consentire ai mezzi di scaricare la sabbia sull'arenile, è vietata la sosta sulla via Lungomare nel tratto compreso tra i numeri 186 e 192 e non si potrà transitare sul marciapiede lato mare e sul solarium della barriera radente.

Più informazioni: spiaggia sant'alessio siculo  


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.