Mercoledì 18 Settembre 2019
Effettuati lavori in vie e piazze comunali e per valorizzare il castello saraceno


Sant'Alessio, il Capo torna a brillare grazie al restyling dell'illuminazione pubblica

di Andrea Rifatto | 05/08/2019 | ATTUALITÀ

639 Lettori unici | Commenti 2

Il castello con la nuova illuminazione

Nuova illuminazione in alcune vie e piazze di Sant’Alessio. E torna a brillare anche il castello sul Capo, simbolo della cittadina jonica. L’Amministrazione comunale guidata dal sindaco Giovanni Foti nelle scorse settimane ha deciso di stanziare poco più di 10mila euro per procedere all’ammodernamento dell’impianto di pubblica illuminazione in alcune zone del paese, così da offrire ai cittadini un servizio più efficiente e garantire una maggiore sicurezza della rete. In particolare è stato deciso di cambiare le lampade nelle vie del paese dove erano più funzionanti, di sostituire i pali e le plafoniere in piazza Onofrio Zappalà, dove l’impianto era ormai fatiscente da anni e di ripristinare i proiettori che illuminano il castello saraceno e l’area circostante. I lavori sono stati eseguiti alla ditta Ics Energy di Sant’Alessio, che ha offerto un ribasso del 5% aggiudicandosi gli interventi per l’importo di 8mila 075 euro, oltre a 2mila 295 euro di somme a disposizione, per una spesa totale di 10mila 370 euro. “Per il Capo Sant’Alessio abbiamo in programma un progetto più complesso per illuminare tutto il promontorio con un impianto più avanzato – spiega il sindaco Giovanni Foti – la cui installazione è sottoposta anche al parere della Soprintendenza ai beni culturali e ambientali di Messina. Per adesso abbiamo ripristinato i fari esistenti così da valorizzarlo”.


COMMENTI

Fleres Concetto | il 05/08/2019 alle 16:32:50

Sarebbe opportuno che l'amministrazione Foti- Santoro precisi alla cittadinanza i motivi per cui non è stato illuminato il promontorio e il castello lato sud cioé dalla frazione S. Margherita, forse per favorire le proiezioni luminose del venerdì e del sabato del Capo dei Greci? L'interesse della collettività subordinati a quelli dei privati - Concetto Fleres

vivamilan | il 06/08/2019 alle 11:41:24

La luce lato sud rendeva il Castello visibile anche dalla Piazza IX Aprile,la principale,di Taormina,così non si vede niente.Però il Capo dei Greci a Settembre non fa più serate,non sarà che la luce dei proiettori dia fastidio a chi invece ci abita tutto l'anno,proprio dentro il Castello?In tanti anni nessuna Amministrazione è riuscita a rendere pubblico un bene così importante per tutta la zona.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.