Domenica 25 Agosto 2019
Erbacce, rifiuti e incuria sono il biglietto da visita per residenti e turisti


Sant'Alessio, ingresso del paese nel degrado più totale

di Andrea Rifatto | 07/09/2018 | ATTUALITÀ

935 Lettori unici

L'ingresso del paese lato nord

Cattivo biglietto da visita per chi giunge a Sant'Alessio Siculo. All’ingresso del paese lato Messina, arrivando da S. Teresa, regnano abbandono e degrado. Percorrendo la parte finale della strada che congiunge con la passerella dell’Anas non si può fare a meno di notare come l’intersezione con la Strada provinciale 12 che conduce a Limina, Roccafiorita e Antillo sia circondata da erbacce, rifiuti, manifestai strappati, masserizie e anche da alcune transenne del Comune di Sant'Alessio, lasciate lì da mesi, abbandonate in un angolo. Una zona dove quotidianamente transitano centinaia di veicoli, a maggior ragione da alcuni giorni vista la chiusura del ponte Agrò della Statale 114 che ha reso la passerella l’unica strada utilizzabile. Da lì passano residenti della Val d’Agrò ma anche tanti turisti, italiani e stranieri, costretti a vedere uno spettacolo indecoroso per la negligenza del Comune, che nonostante nei mesi scorsi abbia speso quasi 20mila euro per la manutenzione del verde e la pulizia del paese, ha totalmente tralasciato quella zona, contribuendo anzi all’incuria. Evidentemente nessuno trova qualche ora di tempo per ripulire quel tratto e i margini della strada,. Eppure tutti, amministratori compresi, transitano da lì ogni giorno.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.