Mercoledì 21 Agosto 2019
Le strutture lungo il Capo potrebbero essere recuperate anche a fini turistici


Sant’Alessio, le antiche fornaci nel degrado tra erbacce e strani scarichi

di Andrea Rifatto | 01/09/2017 | ATTUALITÀ

1213 Lettori unici

La fornace dove si sono verificati gli scarichi

Non bastavano arbusti ed erbacce ad “avvolgere” nel degrado le antiche fornaci di calce in zolle di Sant'Alessio Siculo, testimonianza della rinascita economica del Dopoguerra quando a pesca e agricoltura fu affiancata una fiorente produzione di calce idraulica, utilizzata un tempo nell’edilizia. Oggi le strutture disseminate lungo il Capo si trovano in stato di completo abbandono e ne rimangono solo i resti, mai adeguatamente recuperati e valorizzati anche a fini turistici dalle varie amministrazioni che si sono succedute. Nei giorni scorsi in una fornace in particolare, nei pressi del Capo e poco prima di giungere nella frazione S. Margherita provenendo dal centro abitato, si è verificato uno strano fenomeno che non è passato inosservato a tanti. Dalla parte retrostante dell’antica struttura in muratura è sgorgato per alcuni giorni un liquido maleodorante che si è riversato nella galleria della fornace, andando a creare un laghetto putrido visto che non vi è possibilità per le acque di essere smaltite al di là della Statale 114. Uno sversamento anomalo che potrebbe provenire dalla condotta fognaria di scarico di un insediamento ricettivo della zona che ha subito un danneggiamento, magari causato dall’aumento della quantità di reflui da smaltire che ha fatto sì che le tubature “scoppiassero” in direzione della fornace. Sicuramente una situazione poco piacevole anche per i turisti che transitano nella zona di Capo S. Alessio, lasciata in uno stato di sostanziale degrado anche per quanto riguarda la cura del verde e la pulizia della strada e delle aree adiacenti, tra illuminazione carente e segnaletica stradale ormai vetusta. Sarebbe quindi opportuno che il Comune effettuasse un sopralluogo per capire la natura dello sversamento e predisporre degli interventi di riqualificazione delle fornaci, immaginando ad esempio di recuperarle come antiche testimonianze di architettura industriale.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.