Domenica 15 Dicembre 2019
Abitazioni popolari in via Musumeci che dovranno essere assegnate tramite bando pubblico


Sant’Alessio Siculo. Famiglie occupano alloggi, ordinato lo sgombero

di Redazione | 02/02/2015 | ATTUALITÀ

1463 Lettori unici

Due alloggi popolari siti in via Musumeci a Sant’Alessio Siculo sono stati occupati abusivamente da una famiglia catanese e da una coppia del luogo, che si sono stabilite rispettivamente al piano terra (interno 2) della palazzina A e nell'interno 1 dell'edificio C del complesso, senza averne alcun titolo. A scoprirlo sono stati i carabinieri della locale stazione e i vigili urbani, che hanno informato l’Istituto autonomo case popolari di Messina e il Comune alessese, comunicando quando riscontrato anche alla Procura della Repubblica presso il Tribunale peloritano. Il sindaco, Rosa Anna Fichera, si è vista così costretta a firmare due ordinanze che dispongono lo sgombero immediato degli alloggi di proprietà dell'Iacp, visto che l'occupazione dei due appartamenti, oltre ad essere priva di titolo, dequalifica e danneggia i beni, impedendone la fruizione da parte degli aventi diritto, che saranno individuati tramite la formulazione di una graduatoria pubblica. Nei giorni scorsi, infatti, è stato pubblicato all'albo pretorio un bando per l'assegnazione di due alloggi resisi disponibili in via Musumeci. Il bando servirà alla formazione di una graduatoria generale di assegnazione per gli alloggi popolari siti nelle palazzine A e C. Possono partecipare tutti coloro i quali abbiano bisogno di un alloggio idoneo alle esigenze del proprio nucleo familiare e che posseggano determinati requisiti. Anche chi ha presentato istanza precedentemente dovrà ripresentare domanda di partecipazione, compilate unicamente sui modelli appositamente predisposti dal Comune. Uno dei requisiti richiesti è la residenza da almeno cinque anni a Sant'Alessio. In alternativa, il richiedente dovrà dimostrare di svolgere attività lavorativa, sempre da almeno cinque anni, nella cittadina jonica. Bisognerà però attendere che le famiglie occupatarie liberino gli immobili: ai carabinieri e alla polizia municipale spetterà verificare il rispetto dell’ordinanza di sgombero.

Più informazioni: case popolari sant'alessio siculo  


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.