Sabato 20 Luglio 2019
Uno spreco che dura da un mese per una falla nell'acquedotto. A breve interverrà il Comune


Savoca. Perdita d'acqua a Scorsonello, protestano i residenti - FOTO

di Redazione | 02/12/2014 | ATTUALITÀ

1138 Lettori unici | Commenti 1

La pozzanghera creata dalla fuoriuscita d'acqua

Da circa un mese una copiosa perdita di acqua sta interessando via Scorsonello, nel territorio di Savoca, al confine con S. Teresa di Riva. Il prezioso liquido fuoriesce ininterrottamente da un tombino e dopo aver percorso qualche decina di metri va a creare una grande pozzanghera. Uno spreco al quale non si riesce a porre rimedio nonostante le continue richieste di intervento avanzate ai due comuni, vista la non chiara definizione dei confini e quindi della competenza. “Ci troviamo di fronte al solito scaricabarile – ci dice un residente – visto che non si capisce bene chi dovrebbe intervenire. L'unica cosa certa è che stiamo assistendo ad uno spreco indecoroso di acqua che continua a fuoriuscire in strada senza che nessuno muova un dito”. Ma gli amministratori di S. Teresa di Riva non vogliono essere tirati in ballo: “La fuoriuscita proviene sicuramente dall'acquedotto che serve Savoca – spiegano – il nostro tubo passa invece radente a valle, molto vicino al muro”. Tocca a Savoca, quindi, intervenire. “Sì, siamo a conoscenza del problema – spiega il geometra Santino Scarcella, capo dell'Ufficio tecnico comunale – e abbiamo già disposto i necessari interventi”. A breve, dunque, gli operai incaricati entreranno in azione. Seppure in ritardo. Ma la colpa, a dirla tutta, non è neppure di Savoca. La manutenzione dell'acquedotto savocese toccherebbe all'Eas, l'Ente Acquedotti Siciliani, che però non sempre è in grado di intervenire di fronte a questo tipo di problematiche. Così tocca al Comune di Savoca intervenire, tentando poi di rivalersi sull'Eas per le spese sostenute.



COMMENTI

Pippo Sturiale | il 03/12/2014 alle 11:05:35

Sembra non sia il caso, ma tutte le volte che c'è una perdita se si instaura, per effetto sifone dovuto a grande consumo a valle, una pressione negativa c'è il rischio di inquinamento. Sarebbe opportuno quindi sempre una sollecita riparazione: non si tratta solo di risparmio ma di salute!

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.