Lunedì 18 Novembre 2019
Affiancherà il Comune per aggiornare lo strumento e farlo giungere presto in Consiglio


Savoca. Riprende l’iter per il Piano regolatore: nominato un tecnico esterno

di Andrea Rifatto | 09/05/2016 | ATTUALITÀ

2235 Lettori unici

Savoca attende da tempo il Piano Regolatore

Si rimette in moto l’iter per la redazione del Piano regolatore generale di Savoca. Lo schema di massima dello strumento urbanistico è stato approvato dal Consiglio comunale il 24 febbraio 2010 ma da quella data, nonostante l’affidamento di diversi incarichi esterni e il lavoro svolto dai tecnici del Comune, non si è ancora arrivati all’approvazione definitiva e continua a rimanere in vigore l'ormai vetusto Piano di Fabbricazione. Nei giorni scorsi la Giunta guidata dal sindaco Antonino Bartolotta ha deciso di riattivare l’iter procedurale per cercare di giungere in tempi brevi a far esaminare il Piano regolatore savocese dal Civico consesso, che nel 2010, esitando favorevolmente lo schema di massima, aveva già autorizzato il progettista incaricato della redazione del Prg, l’ing. Lucio Nicita dell’Ufficio tecnico comunale, ad avvalersi della collaborazione di professionisti esterni per l’acquisizione di servizi tecnici non reperibili all’interno dell’Ente. Gli incarichi affidati in questi anni non hanno però portato i frutti sperati e così l’Amministrazione ha deciso di stanziare altri 10mila euro assegnando la somma al responsabile dell’Area tecnica, il geometra Santino Scarcella, affinché individui un tecnico esterno che supporti il Comune. In base alle verifiche svolte è stato appurato come sia necessario aggiornare la relazione tecnica e le norme di attuazione in base ai nuovi parametri del 2015/2016 (numero abitanti, nuova cubatura insediata) per la verifica dell’effettiva volumetria insediabile nel Prg; adeguare le tavole alla sopravvenute disposizioni in materia urbanistica e di Protezione civile e consequenziale modifica delle aree edificabili e delle sovrastrutture in prossimità dei torrenti con la relativa integrazione del Regolamento edilizio e delle Norme di attuazione; adeguare il Prg alle prescrizioni del Genio civile di Messina; aggiornare lo studio geologico, lo studio agricolo-forestale e lo studio Via-Vas; predisporre, dopo il rilascio del nulla osta dal Genio civile, le tavole di verifica dei parametri urbanistici per la successiva trasmissione al Consiglio comunale. Adempimenti che in parte non sono riconducibili all’esclusiva competenza del progettista incaricato e che hanno portato la Giunta comunale a prendere atto della necessità indispensabile di acquisire risorse umane esterne.

Stamane il geom. Scarcella ha quindi affidato l’incarico di supporto per la redazione del Piano regolatore generale di Savoca all’ing. Antonio Villari di Messina, ritenuto "tecnico specializzato ed idoneo ad adempiere i compiti previsti anche in considerazione dell’economicità della prestazione riconducibile a servizi similari forniti in passato al Comune di Savoca dallo stesso". All’ing. Villari verrà corrisposto un onorario pari a 6mila euro oltre Iva e Cassa Ingegneri, per un totale di 7mila 612 euro, con copertura finanziaria nel Bilancio di previsione 2016. Si tratta in sostanza di una riconferma, in quanto il professionista messinese è una “vecchia conoscenza” dell’Ente savocese essendo già stato incaricato nel 2010 (con una spesa di 10mila euro) all’indomani dell’approvazione dello schema di massima del Prg, “per la restituzione grafica tramite utilizzo di software di piani urbanistici comunali compresa l’individuazione delle superfici delle varie zone omogenee e dei servizi di piano”. Il 22 giugno 2011 il Piano regolatore era stato poi inviato al Genio civile di Messina, che lo aveva restituito al mittente con le modifiche da apportare, in particolare uno studio specialistico idraulico per le aree ricadenti nel Pai come siti di attenzione e la verifica idraulica per le opere da realizzare in adiacenza ai torrenti. Il Comune aveva quindi confermato la necessità della collaborazione esterna e nel giugno 2013 aveva prorogato l’incarico all’ing. Villari assegnando altri 10mila euro per l’adeguamento del Prg alle prescrizioni del Genio civile. Adesso il terzo incarico che si spera possa risultare quello decisivo per arrivare alla redazione completa dello strumento di pianificazione urbanistica di Savoca, atteso da oltre 25 anni e il cui lavoro per la sua predisposizione è costato finora circa 25mila euro.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.