Martedì 10 Dicembre 2019
Finanziate dal Miur le iniziative di centinaia di istituti scolastici siciliani


Scuola: al via progetti di educazione fisica e percorsi lavorativi

di Andrea Rifatto | 15/02/2014 | ATTUALITÀ

4270 Lettori unici

Più sport a scuola. È stato pubblicato l’elenco dei plessi ammessi al “Progetto nazionale educazione fisica nella scuola primaria a.s. 2013-2014”, che in base al protocollo sottoscritto il 4 dicembre 2013 tra il Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca e il Coni prevede l'avvio di una nuova fase di realizzazione di iniziative per la promozione dell'attività motoria e sportiva a scuola. Si tratta di un progetto analogo a quello avviato negli anni scorsi, denominato Alfabetizzazione Motoria nella scuola primaria, che ha visto impegnate migliaia di scuole italiane.
Sulla base delle esperienze fatte e degli indicatori raccolti ed analizzati nei precedenti anni di sperimentazione, il Progetto per l'anno scolastico in corso propone l'aggiornamento di alcuni elementi della didattica, cosi da renderla più aderente ai bisogni del contesto scolastico e più efficace nel raggiungimento degli obiettivi strategici. Il progetto consiste nell’affiancare all'insegnante della scuola primaria un esperto laureato in scienze motorie o diplomato ISEF per 2 ore a settimana, così da uniformare l'impostazione scientifica e metodologica su tutto il territorio nazionale, sotto la diretta responsabilità educativa degli insegnanti della scuola primaria, cui viene affiancato l’esperto. Gli obiettivi di apprendimento perseguiti sono saldamente radicati in quelli previsti nelle Indicazioni nazionali per la scuola primaria: particolare attenzione verrà dedicata al coinvolgimento degli alunni con disabilità, secondo una linea inclusiva alla quale l'educazione fisica può fornire un ulteriore prezioso contributo. L’arricchimento della proposta didattico-motoria è in particolare rivolta alle classi 3a, 4a e 5a, importanti in quanto momento di passaggio dall'educazione al movimento all'acquisizione di competenze motorie in chiave pre-sportiva.
Sono coinvolti nell' anno scolastico corrente circa 3.000 plessi scolastici italiani: 282 nella regione Sicilia, con 1410 classi impegnate nel progetto con 14 tutor, per un totale di 42.300 ore.

Nella riviera jonica messinese sono 2 gli istitui scolastici che parteciperanno al progetto educazione fisica nella scuola primaria: l’Istituto Comprensivo di Giardini Naxos e la Direzione Didattica di S. Teresa di Riva.
 

Elenco plessi siciliani ammessi


Alternanza scuola-lavoro a.s. 2013/14 – Approvati i progetti

Sempre nell’ambito scolastico, sono stati approvati dal Miur i progetti di alternanza scuola-lavoro destinati agli alunni degli istituti superiori delle regioni italiane. I progetti sono stati finanziati a livello provinciale e per tipologia di indirizzo (licei, tecnici, professionali) secondo i criteri del D.D. n. 39 del 6/11/2013, secondo graduatoria e fino a un tetto (pari al punteggio di 34) in modo da assicurare un budget tale da consentire la realizzazione dei progetti. Il finanziamento assegnato a ciascuna istituzione scolastica il cui progetto risulta approvato è stato determinato proporzionalmente agli alunni risultanti dall’organico di fatto: pertanto nell’attuazione del percorso il piano finanziario dovrà essere rideterminato, fermo restando le caratteristiche del progetto presentato. L'alternanza scuola-lavoro consiste nella realizzazione di percorsi progettati, attuati, verificati e valutati, sotto la responsabilità dell'istituzione scolastica o formativa, sulla base di apposite convenzioni con le imprese, o con le rispettive associazioni di rappresentanza, o con le camere di commercio, industria, artigianato e agricoltura, o con gli enti pubblici e privati, ivi inclusi quelli del terzo settore, disponibili ad accogliere gli studenti per periodi di apprendimento in situazione lavorativa.
L’erogazione delle risorse per il finanziamento dei progetti sarà effettuata, da parte del Miur, direttamente alle istituzioni scolastiche. In Sicilia sono 200 gli istituti scolastici ammessi.

Nella riviera jonica finanziati i progetti dell’Iiss “Pugliatti” di Taormina con 1. 908 euro per la sezione professionale, 8.907 e 5.457 euro per la sezione tecnica (tutti e tre con 34  punti); al Liceo Scientifico “Caminiti” di S. Teresa di Riva (34 punti) vanno invece 2.155 euro.


Scuole finanziate

Scuole escluse

Più informazioni: scuola  finanziamenti  educazione fisica  alternanza scuola lavoro  miur  istituto caminiti-trimarchi  


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.