Mercoledì 20 Febbraio 2019
Stanziati dal ministero dei Beni culturali. In totale 135 milioni per il Mezzogiorno


Beni culturali: 33,7 milioni per interventi di restauro in Sicilia

di Andrea Rifatto | 11/03/2014 | ATTUALITÀ

1444 Lettori unici | Commenti 1

Il Teatro Greco di Siracusa

Fondi in arrivo per il patrimonio culturale italiano. Il ministero dei Beni e delle attività culturali e del turismo ha firmato il decreto che consente l’avvio di 46 nuovi interventi di restauro in Campania, Calabria, Puglia e Sicilia, regioni dell’Obiettivo convergenza. Si tratta di interventi tutti immediatamente cantierabili, per un importo complessivo di oltre 135 milioni di euro, che vanno ad aggiungersi agli 87 interventi già finanziati a settembre 2013 per 222 milioni di euro, con procedure in corso di attuazione.
“É la più importante azione realizzata negli ultimi anni sul patrimonio culturale del Mezzogiorno d’Italia – ha dichiarato il ministro dei Beni e delle attività culturali e del turismo, Dario Franceschini -: questa operazione si inserisce nell’ambito del programma comunitario ‘Grandi attrattori culturali’ coordinato dal ministero in stretta collaborazione con la Presidenza del Consiglio – Uffici per la coesione territoriale - ed è il frutto di un’intensa azione congiunta e condivisa con le Regioni”.
Le risorse necessarie alla realizzazione degli interventi provengono dalla dotazione del POIn Attrattori, come quote Fesr e FdR e dalla dotazione del PAC per gli anni 2013-2017. I beneficiari degli interventi stabiliti dal decreto dovranno avviare le procedure di evidenza pubblica per l’assegnazione degli appalti entro il 30 aprile 2014, pena la rimodulazione dell'assegnazione finanziaria.
Lo stanziamento più consistente è destinato alla Campania, dove sono in programma interventi per un valore complessivo di 43,1 milioni di euro. Quattordici le opere di restauro previste per la Calabria, per uno stanziamento di 26,8 milioni di euro. La Puglia riceverà 31,8 milioni che saranno suddivisi in quindici interventi di restauro.

Per la Sicilia sono in programma interventi per un valore complessivo di 33,7 milioni di euro. Gli interventi programmati nel territorio siciliano interessano il Polo museale di Siracusa, il Polo museale di Ragusa, il Polo museale di Trapani e interventi di completamento e valorizzazione dell’Area archeologica del Bosco Littorio di Gela.

Gli interventi finanziati in Sicilia:


Polo museale di Siracusa

- Galleria di Palazzo Bellomo: 977.455,78 euro

- Museo archeologico Paolo Orsi: 2.880.715,33 euro

- Area archeologica della Neapolis e dell’orecchio di Dioniso: 6.583.445,75 euro + 2.520.894,45 euro

Polo museale di Ragusa

- Area archeologica Parco Forza: 2.224.088,10 euro

- Area archeologica Cava d’Ispica: 8.058.290,48 euro

- Museo Archeologico di Camarina: 4.908.713,11 euro

Polo museale di Trapani

- Museo Regionale Agostino Palazzo Pepoli: 2.087.381,08 euro

- Area archeologica di Segesta: 1.607.047,27 euro

- Museo Archeologico Baglio Anselmi: 3.872.811,52 euro

 

Area archeologica del Bosco Littorio di Gela

- Completamento sistemazione esterna, valorizzazione strutture arcaiche in mattoni crudi: 241.382,91 euro

Più informazioni: beni culturali sicilia  restauro patrimonio culturale  ministero beni culturali  


COMMENTI

Giada Gemelli | il 19/10/2014 alle 12:25:22

Quindi senza impresa non c'è modo di lavorare..? ho la laurea magistrale in Scienze per la conservazione e il restauro dei beni culturali e non posso usufruire dell'opportunità di lavorare perchè non ho un'impresa!!!

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.