Mercoledì 20 Febbraio 2019
Lo studente del Classico di S. Teresa chiude un anno di successi nelle gare di traduzione


Sigillo nazionale per Sergio Lombardo, secondo alle Olimpiadi Classiche

di Andrea Rifatto | 14/05/2016 | ATTUALITÀ

2147 Lettori unici | Commenti 1

Sergio Lombardo

Il sigillo ad un anno di successi è arrivato a Torino, alle Olimpiadi nazionali di Lingue e Civiltà classiche. Sergio Lombardo, studente del Liceo classico dell’Istituto di istruzione superiore “Caminiti-Trimarchi” di S. Teresa di Riva, ha conquistato il secondo posto nella Sezione Lingua Latina alla prestigiosa gara nazionale indetta dal ministero dell’Istruzione e giunta quest’anno alla quinta edizione, che ha visto sfidarsi nella tre giorni di prove al Politecnico di Torino 90 concorrenti selezionati in tutta Italia, talenti abili nella traduzione dal latino e dal greco che si sono dapprima distinti a livello regionale per poi ottenere il pass per la competizione torinese. Sergio si è cimentato nella traduzione e nel commento strutturato di un brano tratto dall'Epistola 90, indirizzata a Lucilio dal filosofo stoico Seneca: testo che aveva per oggetto la descrizione della mitica "Età dell'Oro", un periodo nel quale il governo era nelle mani dei sapienti e non vi era bisogno né di legislatori, né di norme positive. In questa pagina il filosofo rifletteva, quindi, sulla progressiva degenerazione dei costumi, con una particolare attenzione nei confronti della decadenza contemporanea. Lo stile era caratterizzato da proposizioni brevi e ad effetto, con una abbondante presenza di varie figure retoriche. Il lessico, invece, denotava lo sforzo, da parte dell'autore, di tradurre in latino il lessico filosofico greco, desunto dalla dottrina stoica, in particolare quella di Zenone e Panezio. Il suo elaborato è stato premiato come secondo dalla commissione giudicatrice, che ha assegnato il primo premio ad un altro siciliano, Vincenzo Nugara del Liceo Virgilio di Mussomeli (Caltanissetta). La premiazione si è svolta ieri al Salone Internazionale del Libro in corso a Torino, durante l’evento "Il Futuro del Classico" organizzato dalla Fondazione per la Scuola in collaborazione con Miur Social e Il Mulino. Sergio Lombardo, che grazie al risultato conseguito riceverà un premio in denaro secondo quanto previsto dal programma nazionale per la Valorizzazione delle Eccellenze, oltre ad un diploma e un riconoscimento, non ha potuto partecipare alla premiazione delle Olimpiadi nazionali di Lingue e Civiltà classiche perché il ministero ha fissato il volo di rientro in Sicilia poche ore prima dell’evento. Con lui a Torino anche Consuelo Paratore, compagna di classe che ha partecipato alle prove in quanto vincitrice delle Olimpiadi regionali di Lingue e Civiltà classiche.

Piccolo rammarico consolato in parte dai numerosi premi e riconoscimenti conquistati negli ultimi 12 mesi e per i quali stamane, al suo rientro al Classico di S. Teresa, ha ricevuto nuove congratulazioni dai compagni della III C e dai docenti, in particolare dal prof. Francesco Messina (Lettere) e dalla prof.ssa Francesca Gullotta (Storia e Filosofia) che in questi anni lo hanno seguito nel suo percorso didattico, nel corso del quale ha vinto tante competizioni di Latino, Greco e Filosofia, riuscendo a tenere alta la bandiera del valore degli studi classici e soprattutto della cultura, frutto di uno studio costante, approfondito e consapevole. Dodici mesi di successi iniziati ad aprile 2015 con il primo posto al prestigioso agone di Filosofia Certame Internazionale Bruniano, svoltosi a Nola. Poi a marzo di quest’anno il primo posto conquistato alla sesta edizione del Certamen Patristicum, gara di traduzione dal Greco indetta dal Liceo Classico “Gulli e Pennisi” di Acireale, che gli è valso l’accesso alle Olimpiadi nazionali; sempre a marzo il secondo posto ex aequo con il compagno di classe Alessandro Triolo al Certamen Peloritanum di Messina e ad aprile il secondo posto alla dodicesima edizione del Certamen Latinum Aetneum, svoltosi al il Liceo scientifico "Galileo Galilei" di Catania. Ora la mente di Sergio Lombardo è concentrata sugli Esami di Stato ormai prossimi, con i quali concluderà il suo percorso quinquennale al Liceo classico “Enrico Trimarchi” di S. Teresa di Riva.

Più informazioni: sergio lombardo  


COMMENTI

Maria Rita Sabato | il 14/05/2016 alle 14:42:43

Grande Sergio, grandi professori che ti hanno preparato. Orgoglio per la Sicilia che tutti vorremmo, orgoglio e soddisfazione per te e per le persone a te care👏🏻

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.