Lunedì 16 Settembre 2019
Modificata l'ordinanza di gennaio dopo le richieste del sindaco Armando Carpo


Sp 25 Roccalumera-Mandanici, ridotte le limitazioni al transito dei mezzi pesanti

di Redazione | 25/03/2018 | ATTUALITÀ

943 Lettori unici

La Sp 25 all'ingresso di Mandanici

Ridotte le limitazioni al transito sulla Strada provinciale 25 di Mandanici, che da Roccalumera conduce ai centri collinari di Pagliara e Mandanici. Lo scorso 15 gennaio, a causa dei cedimenti della sede stradale riscontrati all’altezza di Pagliara, la Città metropolitana di Messina, con un’ordinanza firmata dal dirigente della III Direzione Viabilità, Francesco Roccaforte, aveva disposto il divieto di transito ai mezzi pesanti con massa a pieno carico superiore alle 7,5 tonnellate a partire dal km 0,800 e per tutta la lunghezza dell’arteria, che si estende fino a monte dell’abitato mandanicese per 12,674 km. Un provvedimento che aveva creato non pochi disagi, considerata l’impossibilità di circolare anche per i bus. Il sindaco di Mandanici, Armando Carpo, ha quindi scritto all’ex Provincia chiedendo di consentire il transito agli autobus turistici, in quanto la sua cittadina è città d’arte e a vocazione turistica, oltre che ai mezzi per il trasporto di merci e materiale in genere, che giornalmente raggiungono Mandanici. Il dirigente ha quindi dato mandato di eseguire le opportune verifiche e il responsabile del 1° Ufficio Viabilità Zona Jonica, Gaetano Maggioloti, dopo un sopralluogo congiunto effettuato sulla Sp 25 con il sindaco Carpo, alla presenza del responsabile dell’Ufficio tecnico comunale e del comandante della Polizia municipale, dopo una attenta valutazione ha ravvisato l’opportunità di procedere alla modifica dell’ordinanza del 15 gennaio. Da ulteriori verifiche tecniche lungo tutta la strada è stata accertata inoltre la possibilità di consentire il transito ai mezzi pesanti di massa a pieno carico fino a 12,5 tonnellate. Il dirigente Roccaforte ha così ritenuto di dover procedere alla modifica della limitazione al transito, ordinato la modifica del limite di carico e vietando il transito ai mezzi oltre 12,5 tonnellate a partire dal km 0,800. Rimane consentito in deroga il transito ai mezzi adibiti alla raccolta dei rifiuti e ai mezzi di soccorso e protezione civile.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.