Lunedì 16 Settembre 2019
Le amministrazioni hanno chiesto il ripristino integrale dopo la posa del metano


Sp23, solo un "rattoppo" dopo i lavori: S. Teresa e Savoca protestano

di Gianluca Santisi | 28/04/2016 | ATTUALITÀ

1417 Lettori unici

Il ripristino parziale della carreggiata

Il ripristino a metà della carreggiata sulla Strada provinciale 23, che dal centro di S. Teresa di Riva conduce alle frazioni di Misserio, Fautarì e ai borghi casalvetini di Rimiti, San Carlo e Misitano, ha provocato la mobilitazione delle Amministrazioni comunali di S. Teresa e Savoca. Quest’ultima interessata perché competente per territorio su un tratto di circa un chilometro da Rogani al Ponte Vallone Guardiano, alle porte di Misserio. La Sp 23 nelle scorse settimane era stata interessata dai lavori di posa e scavo delle condutture per la rete di distribuzione del gas metano. Lavori che poi, secondo il capitolato d’appalto, avrebbero dovuto prevedere il ripristino della carreggiata, per una larghezza di sette metri, da parte della stessa ditta esecutrice dei lavori. Che significa, in termini pratici, la bitumazione dell’intera carreggiata. Così come, del resto, è stato già fatto sui lungomari di Nizza di Sicilia, Roccalumera, Furci Siculo, S. Teresa di Riva e Sant'Alessio Siculo e sul corso principale di Alì Terme e Sant'Alessio, tutti centri in cui si stanno effettuando, in questi ultimi mesi, i lavori di realizzazione della rete metanifera.

Ma sulla Sp 23 il rattoppo è stato parziale, tanto che il presidente del Consiglio comunale di S. Teresa, Santino Veri, verificata la situazione, ha subito contattato la ditta per chiedere la bitumazione dell’intera carreggiata. “Riteniamo necessario, ai fini della sicurezza degli automobilisti – ha spiegato Veri –, il ripristino completo della sede stradale. Ho già affrontato la questione con la ditta e siamo in attesa di un riscontro positivo”. Veri ha anche contattato il sindaco di Savoca, Nino Bartolotta, il quale si è subito messo all’opera. “Abbiamo fatto un sopralluogo per la parte di nostra competenza territoriale”, ha detto Bartolotta dopo aver incontrato il geometra Milazzo, incaricato per conto dell’impresa esecutrice dei lavori. “Pare che la concessionaria – ha spiegato il sindaco di Savoca - al momento abbia dato disposizioni per bitumare solo metà strada interessata. Ma mi  è stato assicurato che le criticità segnalate dai Comuni di Savoca e S. Teresa saranno prese in esame”. Anche il geom. Giovanni Pinto, tecnico dell'Area Metropolitana di Messina, ha chiesto alla ditta il ripristino integrale della sede stradale.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.