Lunedì 15 Luglio 2019
Il Consorzio conferma gravi carenze di personale nel settore dell'esazione ai caselli


Spiraglio per i precari del Cas: "Entro fine anno 80 nuove assunzioni"

02/08/2016 | ATTUALITÀ

1061 Lettori unici

I lavoratori precari del Consorzio autostradale

Arriva una prima importante risposta alle recenti proteste dei tanti lavoratori precari del Consorzio per le Autostrade Siciliane. L’azienda, nel corso di un incontro presso la sede dell'Ispettorato del Lavoro di Messina tra il proprio dirigente generale Salvatore Pirrone e i rappresentanti di Orsa e Coordinamento Precari Cas, si è detta pronta ad emettere entro fine anno un bando per il reclutamento di nuovi agenti di esazione ai caselli da inserire nelle carenti piante organiche. “Restiamo cauti – dichiara Michele Barresi del sindacato Orsa congiuntamente a Rosa Bella e Mario Giuffrè del Coordinamento Precari Cas – ma non possiamo non dirci soddisfatti per aver ottenuto dopo tanto tempo un primo passo concreto, un atto formale, con cui il Consorzio si impegna verso una possibile ricollocazione per tanti lavoratori che per anni hanno prestato servizio presso il Cas e che oggi si trovano disoccupati”. Il dirigente generale del Consorzio ha di fatto confermato davanti al direttore dell'Ispettorato del Lavoro, Gaetano Sciacca , carenze in organico a regime per oltre 80 unità nel settore esazione, a cui il Cas intende far fronte a breve con nuovi innesti di personale per consentire la regolare gestione, oggi critica, dei turni ai caselli. Secondo il sindacato le carenze da quantificare sarebbero ancora maggiori, se oltre al necessario presenziamento delle barriere della Messina-Palermo, oggi in gran parte scoperte, si aggiungesse anche la obbligatoria fruizione di un enorme mole di ferie arretrate del personale e la riduzione del ricorso a prestazioni di lavoro straordinarie risultati dalle ispezioni ben oltre i limiti previsti dalla normativa vigente. Il dirigete generale Pirrone ha pertanto confermato l'intenzione di procedere a breve all'emissione di un bando di selezione per agenti tecnici di esazione una volta approvato il bilancio 2015, atto subordinato al parere dei revisori previsto per il prossimo 31 agosto, assieme al quale è stata predisposta la stesura di un Piano triennale dell'occupazione con relativo piano di spese, nel quale è inserito il capitolo relativo al reclutamento di lavoratori a tempo determinato.

“Con la mediazione dell'Ispettorato al lavoro – aggiungono Barresi, Giuffrè e Bella – oggi si è raggiunto un primo importante obiettivo, un percorso con scadenze brevi e precise su cui tuttavia occorre vigilare al fine di trovare gli strumenti più idonei per dare risposte occupazionali a tutti i precari del Cas che sono una risorsa indispensabile per il Consorzio. Il ruolo dell'Ispettorato diventa determinante – concludono i sindacalisti – per dare trasparenza e certezza di legalità ad un percorso che, come confermato dai vertici del Cas, numeri alla mano può dare speranza occupazionale a oltre un centinaio di precari che attendono da troppo tempo un ritorno al lavoro”. 


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.