Mercoledì 20 Febbraio 2019
Le ultime novità in fatto di abiti e accessori da cerimonia in scena dal 23 al 26 maggio


"Sposaitalia 2014", dieci aziende siciliane in mostra a Milano

di Andrea Rifatto | 03/03/2014 | ATTUALITÀ

1712 Lettori unici | Commenti 1

Saranno dieci le aziende siciliane che parteciperanno alla manifestazione “Sposaitalia 2014”, che si svolgerà nella città di Milano alla Fieramilanocity dal 23 al 26 maggio. La partecipazione delle imprese siciliane rientra nell'ambito del Progetto Settore Beni di lusso: Moda – Tessile – Abbigliamento, finanziato dalla linea di intervento 5.2.1 del Po Fesr 2007/2013. Il dirigente del Servizio 10 -Internazionalizzazione delle Imprese, attività promozionale e Print del Dipartimento delle Attività Produttive della Regione Sicilia, dopo aver visionato le istanze pervenute e verificato i requisiti di ammissione, ha approvato l'elenco delle aziende operanti nel settore moda, ammesse a partecipare alla manifestazione, che metterà in mostra le tendenze e le novità in fatto di abiti ed accessori da cerimonia per donna, uomo e bambino.

Le dieci aziende ammesse a partecipare a “Sposaitalia 2014” provengono dalle province di Palermo (5), Messina (2), Siracusa, Caltanissetta ed Enna. Ecco quali sono:

Amelia Casablanca - Messina - abiti da sposa

Creazioni Francesca - Palermo - accessori cerimonia

Marco Cucinotta – Messina – acconciature e accessori moda

Calzaturificio Francesco - Palermo - accessori calzature

Trinity Sposi – Palermo - abiti da sposa

Coal di Roberta Lo Jacono - Palermo - cerimonia sposa

Koscanyo - Gela (Cl) - cerimonia sposa

F.G. Creazioni - Mussomeli (Pa) - cerimonia bambina

Scribano Industria Confezioni - Valguarnera Caropepe (En) - cerimonia uomo

Fisicaro Alfina – Siracusa - cerimonia sposa

Più informazioni: sposaitalia 2014  aziende siciliane  


COMMENTI

Tornitore Giuseppe | il 20/03/2014 alle 18:02:15

Si tende sempre a privilegiare le aziende Palermitane, trovando tutti i cavilli burocratici, per escludere eccellenze Siciliane esistenti anche in altri capoluoghi di provincia e che hanno sempre e continuano a rappresentare la Sicilia con orgoglio e professionalità. Dall'operato di queste aziende grande è l'immagine che raccoglie la Regione Siciliana, che in cambio, con la sua pesante macchina burocratica, esclude con cavilli tecnologici l'ammissione alle agevolazioni a eccellenze che nonostante ciò, in modo personale continuano ad investire nelle vetrine nazionali e internazionali del settore couture sposa. La meritocrazia deve esistere anche nel valutare le aziende. Ma la Sicilia ama la raccomandazione alla meritocrazia e le nostre eccellenze se non innamorate della propria terra vanno fuori a raccogliere i meriti dovuti. Grazie Regione

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.