Martedì 22 Ottobre 2019
Nonostante il divieto, le auto transitano senza ostacoli. Arteria sbloccata a Giampilieri


Statale 114, gli automobilisti "riaprono" Capo Alì

di Andrea Rifatto | 10/11/2014 | ATTUALITÀ

1544 Lettori unici | Commenti 3

Automobilisti in transito incuranti del pericolo

Non sono bastate le transenne poste sulla carreggiata per delimitare la frana verificatasi nei giorni scorsi all’altezza di Capo Alì a fermare gli automobilisti in transito sulla statale 114. I mezzi circolano indisturbati nonostante l’Anas già da sabato abbia disposto la chiusura dell’arteria in seguito allo scivolamento sulla strada di massi e pietrisco distaccatasi dal costone roccioso e non trattenuti dalle reti di contenimento. Anziché utilizzare l’autostrada A18, al momento unica via di collegamento tra i centri a sud di Messina, che comporta però un allungamento dei tempi di percorrenza, gli automobilisti hanno preferito spostare le transenne e proseguire come se nulla fosse la marcia in entrambe le direzioni, incuranti dei pericoli ancora esistenti, in particolare all’altezza del km 22,600, dove sono diversi i cedimenti rocciosi trattenuti a stento dalle protezioni ormai usurate. Ad "agevolarli" l'assenza di uno sbarramento fisso installato sulla sede stradale, così come è stato in occasione della frana di Capo Taormina, dove un guard rail piantato sull'asfalto impediva ogni passaggio. Ad intervenire saranno per primi i rocciatori, per verificare la presenza di altre parti instabili e mettere in sicurezza il costone prima di poter dare il via libera alla circolazione, in un primo momento a senso unico alternato regolato da impianto semaforico. Soluzione a cui si cercherà di arrivare entro questa settimana. Ma oggi, approfittando dell’assenza dei tecnici Anas e della ditta che dovrà eseguire i lavori, non tutti hanno rispettato il divieto, sfidando i tornanti di Capo Alì e mettendo a repentaglio la propria incolumità, forse memori dei precedenti episodi franosi che hanno costretto allla chiusura della statale per lunghi periodi.

Intanto l'Anas ha comunicato che la statale 114 è stata riaperta al traffico, in entrambe le direzioni, tra il km 11,300 e il km 11,600, in corrispondenza di Giampilieri Marina, a sud di Messina. Il tratto era stato chiuso venerdì 7 novembre a seguito di una mareggiata, che aveva riversato pietre e detriti sul piano viabile. I tecnici del Comune di Messina hanno concluso le operazioni di rimozione dei detriti e la pulizia del piano viabile. 

Più informazioni: capo ali  


COMMENTI

meluccii | il 10/11/2014 alle 15:06:36

non controlla nessuno, ovvio che finisce così con i tempi biblici e il menefreghismo politico, a nostro rischio meglio l'anarchia

Pippo Sturiale | il 11/11/2014 alle 09:25:41

Ma un automobilista, che parte da Giampilieri per andare a S. Teresa e non trova alcuna indicazione che lo avverta del transito interrotto a Capo Alì, quando si vede, dopo una decina di chilometri, la strada sbarrata si inalbera un poco. Come potete dirgli di tornare indietro!!?? O gli pagate la benzina ed il tempo perso ... o mettete una segnaletica ben visibile.

automobilista | il 11/11/2014 alle 10:23:15

La segnaletica c'è ed è ben visibile: lato sud già a partire dal casello A18 di Roccalumera e poi a Nizza. Lato nord anche in più punti. Ma i guidatori sono sempre distratti e non leggono o fanno finta di non capire. Come a Capo Taormina nelle scorse settimane: i cartelli c'erano già a partire dallo svincolo autostradale ma la gente arrivava lì e cadeva dalle nuvole. Basta leggere.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.