Sabato 16 Novembre 2019
Avviata la riorganizzazione dei servizi sociali


S. Teresa. Comune assume assistente sociale

06/07/2013 | ATTUALITÀ

1470 Lettori unici

L'ingresso lato mare del municipio

S. TERESA. Il Comune assumerà un'assistente sociale per svolgere in house il servizio sociale professionale (Ssp) mentre la figura addetta al segretariato sociale sarà coperta con personale interno. E' questa la decisione della Giunta del sindaco Cateno De Luca nell'ambito del piano di riorganizzazione dei servizi sociali. In attesa che vengano avviate le procedure per l'assunzione a tempo determinato, la stessa Giunta ha deciso di affidare per tre mesi ad un'altra cooperativa sociale il servizio sociale professionale. La decisione è maturata dopo che erano emerse irregolarità nella documentazione prodotta dalla cooperativa messinese che si era aggiudicata l'appalto anche per l'assistenza domiciliare agli anziani e il servizio di trasporto e igiene personale degli alunni portatori di handicap. Quest'ultimo servizio, conclusosi lo scorso 28 giugno, rimane in stand by in attesa che vengano adottati per l'anno scolastico 2013/2014 - si legge nella delibera di Giunta – successivi provvedimenti sulla base dell'indirizzo dell'Amministrazione comunale. Sarà la cooperativa messinese, invece, a proseguire il servizio di assistenza domiciliare agli anziani. La Giunta, in questo caso, ha disposto che “venga iniziata la procedura di intervento sostitutivo del pagamento del Durc […] se la situazione debitoria della cooperativa è sanabile”. In subordine, si procederà all'affidamento del servizio ad un'altra cooperativa, sempre per un periodo di tre mesi. Il 10 giugno scorso il Comune aveva inviato una nota alla cooperativa aggiudicataria della gestione dei servizi per richiedere la regolarizzazione della posizione contributiva e assicurativa, al fine di potere procedere alla firma del contratto relativo al Sada (servizio di assistenza domiciliare agli anziani). Il presidente della cooperativa ha replicato spiegando che il “Comune di Messina ha già avviato la pratica per l'intervento sostitutivo, ripromettendosi di inviare copia dell'atto deliberativo adottato dal Comune di Messina per potere procedere conseguentemente al rilascio regolare del Durc”. L'Amministrazione comunale ha quindi deciso di concedere il tempo necessario dopo aver valutato che i servizi sociali in questione sono a carattere continuativo e che l'interruzione potrebbe creare notevoli disagi agli assistiti e alle loro famiglie.

Più informazioni: servizi sociali  


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.