Mercoledì 24 Aprile 2019
Avrà il compito di vigilare sui prodotti agricoli in commercio nei mercati siciliani


Tutela del "Born in Sicily", istituita una task-force

di Andrea Rifatto | 12/03/2014 | ATTUALITÀ

1673 Lettori unici

Lotta alla contraffazione e sofisticazione alimentare

La Sicilia cerca di porre freno alla contraffazione alimentare dei prodotti agricoli. L’assessore regionale per l’Agricoltura, lo Sviluppo rurale e la Pesca mediterranea Dario Cartabellotta ha firmato il 14 febbraio scorso un decreto per l’istituzione del coordinamento per il contrasto alla contraffazione, alla sofisticazione alimentare e all’agropirateria, la tutela della salute dei consumatori, la salvaguardia delle produzioni certificate del comparto agricolo della Regione siciliana e delle imprese agricole e commerciali. Una risposta ad un fenomeno, quello della contraffazione e sofisticazione alimentare, in continua crescita, che incide in misura rilevante sullo sviluppo economico e sociale, ma soprattutto che attira sempre di più l’attenzione della criminalità organizzata, che vede questa nuova attività illecita come fonte di ingenti guadagni. La Regione ha deciso dunque di porre in essere nuove azioni di prevenzione e contrasto, partendo dai territori in stretta collaborazione con i comuni, promuovendo la cultura della legalità e della prevenzione e incoraggiando gli enti locali alla costituzione di nuclei investigativi specializzati presso le forze di polizia municipale.
Il Governo regionale ha recentemente approvato la legge 19/2013, in materia di Tutela e valorizzazione delle risorse genetiche “Born in Sicily” per l’agricoltura e l’alimentazione: nei mesi scorsi inoltre si sono tenuti degli incontri sul “Contrasto alla contraffazione e le proposte per il territorio” (il 29 novembre presso il Comune di Catania) e per l’avvio di un tavolo di coordinamento delle azioni volte a garantire la sicurezza dei mercati, la salute dei consumatori e i diritti delle imprese (il 6 dicembre 2013 a Palermo presso la Presidenza della Regione siciliana), incontri dove è emersa con forza la necessità di coordinare le azioni di contrasto, prevenzione e repressione dei fenomeni della contraffazione, sofisticazione alimentare e agropirateria, facenti capo a tutti gli enti e istituzioni che operano nel territorio siciliano.
A tal fine, con il decreto n. 191/GAB del 2 settembre 2013 dell’assessore regionale del Territorio e dell’Ambiente e dell’assessore regionale delle Risorse agricole e Alimentari,  è stato istituito il Nucleo operativo regionale del Corpo forestale per la sicurezza agroalimentare (Noras) presso il Dipartimento del Corpo forestale della Regione siciliana, con il compito di intensificare i controlli sui prodotti, nelle grandi aree portuali e mercatali, segnalando alle autorità competenti le violazioni accertate.

Il coordinamento per il contrasto alla contraffazione, alla sofisticazione alimentare e all’agropirateria, la tutela della salute dei consumatori, la salvaguardia delle produzioni certificate del comparto agricolo della Regione siciliana e delle imprese agricole e commerciali sarà composto dall’Ufficio italiano brevetti e marchi - Direzione generale per la lotta alla contraffazione del Ministero dello sviluppo economico; dal Dipartimento dell’agricoltura dell’assessorato dell’Agricoltura, dello Sviluppo rurale e della Pesca mediterranea della Regione siciliana; dal Dipartimento regionale dell’Ambiente - assessorato del Territorio e dell’Ambiente della Regione siciliana; dal Dipartimento per le Attività sanitarie e Osservatorio epidemiologico - assessorato della Salute della Regione siciliana; dal Dipartimento dell’Ispettorato centrale della tutela della qualità e della repressione frodi dei prodotti agroalimentari del ministero delle Politiche agricole, alimentari e forestali; dall’Istituto zooprofilattico sperimentale (Izs) della Sicilia “A. Mirri”; dall’Istituto regionale vini e oli di Sicilia (Irvos); dall’Associazione nazionale dei comuni italiani (Anci) - Area sicurezza, infrastrutture e protezione civile; dal Comando regionale della Sicilia della Guardia di finanza; dal Corpo forestale dello Stato in Sicilia - Servizio CITES territoriale; dal Corpo forestale della Regione siciliana; dal Corpo della polizia municipale di Palermo e dal Corpo della polizia municipale di Catania.
Gli uffici comunicheranno i nominativi dei partecipanti al coordinamento. Il funzionamento e l’organizzazione del coordinamento saranno assicurati dall’assessorato regionale dell’Agricoltura, dello Sviluppo rurale e della Pesca mediterranea, che delegherà un responsabile.

Più informazioni: agricoltura  born in sicily  lotta alla contraffazione  dario cartabellotta  


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.