Domenica 25 Agosto 2019
Fondi del Ministero dell'Interno per la messa in sicurezza. Esclusi 8 centri


Strade, scuole, torrenti: 13 comuni ammessi a finanziamento per 38 milioni

di Andrea Rifatto | 18/04/2018 | ATTUALITÀ

2963 Lettori unici

Il torrente Andreana a Letojanni esondato nel 2015

Tredici comuni tra riviera Jonica e valle dell’Alcantara sono stati ammessi ai fondi stanziati dal Ministero dell’Interno, di concerto con il Ministero dell’Economia e delle Finanze, per opere pubbliche di messa in sicurezza degli edifici e del territorio. L’ufficializzazione degli ammessi e degli esclusi è avvenuta con un decreto interministeriale firmato nei giorni scorsi, al quale sono state allegate le graduatorie che vedono complessivamente in elenco 5.904 domande di finanziamento giunte da tutta Italia, per un totale di 3,9 miliardi di euro di contributi richiesti. Il Governo ha a disposizione 850 milioni di euro che verranno distribuiti nel limite di 150 milioni per il 2018, 300 milioni per il 2019 e 400 milioni per il 2020. Tra Jonica e Alcantara sono stati ammessi a finanziamento 28 progetti, per un totale di 38 milioni di euro, presentati dai comuni di Casalvecchio Siculo, Forza d’Agrò, Gaggi, Gallodoro, Itala, Letojanni, Limina, Motta Camastra, Roccafiorita, S. Teresa di Riva, S. Alessio Siculo e Savoca. Escluse, invece, per carenze nella documentazione ed errori nelle procedure di trasmissione dei dati le istanze di Alì Terme, Antillo, Castelmola, Francavilla di Sicilia, Nizza di Sicilia, Pagliara, Roccalumera e Taormina. L’unico progetto immediatamente finanziato è quello presentato dal Comune di Itala, inserito al 125° posto nell’elenco dei primi 146 coperti dai 150 milioni di euro per il 2018. Tutti gli altri si trovano in posizioni molto arretrate e difficilmente riusciranno ad entrare nei finanziati a breve scadenza.

 
L’elenco dei progetti ammissibili a finanziamento

- Casalvecchio: ristrutturazione edilizia per la messa in sicurezza e l’adeguamento normativo del Municipio, 1 milione di euro; messa in sicurezza e valorizzazione della chiesa San Teodoro e delle aree circostanti per il recupero funzionale e la fruizione turistica, 1 milione 280mila; riqualificazione ex macello comunale da adibire a centro di aggregazione sociale e culturale con annesso parco suburbano, 600mila

- Forza D’Agrò: messa in sicurezza idraulica e ricalibratura torrente Fondaco Parrino, 775mila euro

Gaggi: messa in sicurezza ex discarica rifiuti contrada Guardia, 750mila euro; messa in sicurezza nuovo municipio, 600mila; messa in sicurezza strada di accesso al municipio, 220mila; abbattimento barriere architettoniche sui marciapiedi delle vie principali e nuova realizzazione in altre vie, 1 milione 370mila; messa in sicurezza e ristrutturazione vecchio municipio 742mila 562; messa in sicurezza infrastrutture di accumulo acquedotto 480mila

 - Gallodoro: messa in sicurezza e riqualificazione spazi urbani con contrasto del rischio idrogeologico sulla Sp 13 in contrada Tisti, 480mila euro

Graniti: messa in sicurezza serbatoio acquedotto, cabine di captazione e bottini dell’acquedotto esterno, 1,6 milioni di euro

- Itala: costruzione scuola dell'infanzia e primaria con palestra in località Casalello-Acqua Pesata, 4 milioni 980mila euro

Letojanni: riqualificazione e ripristino ambientale torrente Andreana, 2 milioni 270mila; riqualificazione e ripristino ambientale torrente Papale, 2 milioni 800mila

- Limina: regimentazione acque piovane contrade Calvario, Nocellito, Calipò, Battisti, Ficarazzi, Monaco, Ciranno, Nociarazza, Runcio e Durbi, 1 milione 031mila euro; manutenzione straordinaria impianto sportivo S. Venera, 340mila; consolidamento contrare Monaco-Creta Fontana a valle dell’abitato, 800mila; ristrutturazione e messa in sicurezza sismica immobile della torre con annessa caserma dei Carabinieri, 150mila

Motta Camastra: demolizione e adeguamento sismico scuola via Roma, 2 milioni 367mila euro; efficientamento energetico scuola piazza Verga, 802mila; consolidamento e risanamento piazza Croce, 1 milione 360mila; messa in sicurezza con regimentazione acque e protezione pendio in frana sopra scuola via Baronessa, 250mila

- Roccafiorita: ammodernamento e messa in sicurezza casa comunale, 310mila euro

S. Teresa: manutenzione straordinaria e adeguamento sismico scuola Cantidati, 887mila euro; manutenzione straordinaria e adeguamento sismico scuola Sparagonà 926mila 426; completamento raccolta acque piovane vie Sparagonà-Coletta-Delle Colline 1 milione 807mila

S. Alessio: strada parallela FF. SS, aree di attesa, parcheggi, aree di accoglienza per tende, roulotte, container, 3,8 milioni di euro; riqualificazione strutturale e funzionale del lungomare, 1 mln 420mila; riqualificazione strutturale e funzionale del lungomare affetto da degrado di ambiente urbano (eventi calamitosi a seguito di mareggiate) con materiali atti a contenere l'inquinamento acustico e alla riduzione dell'impatto ambientale, 1 milione 420mila

Savoca: sistemazione idraulica e messa in sicurezza torrente Fontanelle-Portosalvo, 1 milione 765mila euro


Gli esclusi
:

- Alì Terme: otto progetti per un totale di 5 milioni 224mila euro

- Antillo: due progetti per un totale di 1 milione 480mila euro

- Castelmola: tre progetti per un totale di 4 milioni 200mila euro

- Francavilla di Sicilia: un progetto da 5 milioni 178mila

- Giardini Naxos: quattro progetti per un totale di 5 milioni 074mila euro

- Nizza di Sicilia: cinque progetti esclusi per un totale di 125mila euro

- Pagliara: tre progetti per un totale di 2 milioni 200mila euro

- Roccalumera: otto progetti per un totale di 4 milioni 620mila euro

- Taormina: cinque progetti per un totale di 3 milioni 585mila euro


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.