Sabato 19 Ottobre 2019
Ribassi del 100% in tutti i distretti di Messina e provincia. Interessati 435 utenti per un periodo di 122 giorni


Studenti disabili, affidati i servizi di assistenza e trasporto

di Andrea Rifatto | 11/11/2014 | ATTUALITÀ

1318 Lettori unici

Prenderanno il via nelle prossime settimane i servizi di assistenza igienico-personale e trasporto per gli studenti disabili frequentanti gli istituti superiori della provincia di Messina. Sono state infatti espletate dalla Provincia le gare per l’anno scolastico 2014/2015: la X Direzione-Servizio Politiche sociali, diretta dall’ing. Vincenzo Carditello, ha completato ieri le operazioni per l’affidamento del servizio che interessa gli istituti superiori della provincia, suddivisi nei cinque distretti di Sant’Agata di Militello, Barcellona Pozzo di Gotto, Milazzo, Taormina e Messina. La commissione di gara, presieduta dall’ing. Carditello, ha proceduto a determinare le graduatorie tramite sorteggio delle ditte partecipanti, considerata la presenza di ribassi dello stesso importo. In quattro di essi il servizio sarà gestito dalla Società Cooperativa sociale “Progetto Vita Onlus” di Sondrio, già affidataria nei mesi scorsi nei distretti di Barcellona e Taormina, che si è aggiudicata la gara con un ribasso del 100% nei distretti di Sant’Agata (comprendente i comuni di Sant’Agata di Militello, Tortorici, Caronia, S. Stefano Camastra e Mistretta) dove l’importo a base d'asta era di 231.638,38 euro oltre Iva; Barcellona (Barcellona Pozzo di Gotto, Brolo, Capo d'Orlando, Castroreale, Naso e Patti) con base d’asta di 275.409,85 euro + Iva; Milazzo (comuni di Milazzo, Lipari, Pace del Mela e Spadafora - importo a base d'asta di 248.374,49 euro esclusa Iva. Anche negli istituti superiori della città di Messina sarà la stessa società lombarda ad occuparsi dell’assistenza e del trasporto degli studenti disabili, con un ribasso sempre del 100% sull’importo a base d'asta di 370.285,09 euro + Iva. Nel distretto di Taormina, comprendente, oltre alla città del Centauro, Giardini Naxos, Francavilla di Sicilia, Letojanni, Furci Siculo e Santa Teresa di Riva, la prima classificata è stata la Società Cooperativa sociale “Comunità per Vivere Insieme” di Acireale, che ha offerto un ribasso del 100% sulla base d'asta di 370.285,09 euro (Iva esclusa).
La prima seduta di gara, svoltasi il 4 novembre, era stata sospesa dall’ing. Vincenzo Carditello visti i ribassi elevati proposti da quasi tutte le ditte che avevano presentato richiesta di partecipazione. In quell’occasione il dirigente della Provincia aveva chiesto all’Ufficio Servizio Politiche sociali di invitare le società a produrre idonea relazione con eventuali documenti che giustificassero il ribasso offerto, pena l’esclusione dalla gara. Alla riapertura dei verbali, avvenuta ieri, il presidente della commissione ha esaminato il parere tecnico formulato dall’Ufficio sulle giustificazioni presentate dalle imprese che avevano offerto un ribasso del 100% sulla quota di spese generali e utile prevista dal capitolato, ammettendo tutte le società. Alla gara non ha preso parte sin dall'inizio nessuna delle cinque ditte che la Provincia di Messina aveva invitato per ogni distretto. Tra le imprese partecipanti, invece, l’unica ad aver offerto un ribasso diverso dal 100% è stata la Soc. Coop. sociale “Genesi” con il 51,75%. Le aggiudicazioni rimarranno provvisorie fino agli accertamenti del caso da parte degli uffici per l’aggiudicazione definitiva. La durata del servizio sarà provvisoriamente limitata a 122 giorni lavorativi nell’arco dell’anno scolastico 2014-2015, quindi fino al mese di marzo, in attesa del riordino delle Province e delle relative competenze, anche in base alle eventuali risorse finanziarie che la Regione metterà a disposizione. In totale in tutta la provincia sono interessati dai servizi di assistenza igienico-sanitaria e trasporto 435 studenti.

La Cisl-Fp di Messina: “Vigileremo affinchè non si ripetano i disagi del passato”
“La comparizione tra i vecchi e i nuovi capitolati Fp – ha dichiarato il segretario generale Calogero Emanuele - impone la necessità di vigilare sulle fasi di passaggio dei lavoratori e le modalità organizzative del servizio per evitare quei disagi e disservizi che si sono verificati in passato, comprendendo che il territorio è variegato ma convinti che c’è necessità di darsi una migliore organizzazione”. Da oggi e sino a lunedì i dirigenti sindacali della Cisl incontreranno i lavoratori delle varie zone per metterli a conoscenza della situazione attuale e su cosa fare con la cooperativa affidataria che la Cisl Fp incontrerà nei prossimi giorni. “Non vogliamo – continua Emanuele – che si ripetano i disguidi del passato e quindi, elenchi alla mano, chiederemo garanzie per tutti gli operatori. L’appalto ammonta a 1.261.133,72 euro sui cui è stato operato un ribasso di 296.727,71 euro, praticamente il 100% dell’importo soggetto a ribasso e quindi sia il sindacato che la Provincia regionale dovranno vigilare e monitorare l’andamento del servizio e le garanzie occupazionali in quanto l’aggiudicatario deve assicurare gli obblighi derivanti dai rispettivi capitolati per la piena copertura del territorio con forza lavoro, automezzi e spese generali”. Nei cinque lotti saranno impegnati assistenti, accompagnatori e autisti per un forza lavoro complessiva di circa 120 unità distribuite proporzionalmente su tutto il territorio provinciale.

 

Più informazioni: trasporto studenti disabili  


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.