Venerdì 18 Ottobre 2019
La Penelope ha presentato i dati sulla distribuzione delle eccedenze alimentari


Tao Social Market, tre anni di contrasto alla povertà superando l'elemosina

17/05/2019 | ATTUALITÀ

373 Lettori unici

I relatori del convegno

Venti aziende coinvolte, per un volume di prodotti donati e distribuiti alle famiglie pari a 56mila euro in tre anni. L’associazione Penelope ha presentato il report delle attività del servizio “Tao Social Market”, finalizzato al recupero e alla distribuzione delle eccedenze alimentari, attivo a S. Teresa dal 2016 all'Help Center “Felicia Impastato”, gestito dall'associazione. Il convegno, ospitato al Palazzo della Cultura e inserito fra le attività del progetto "Res. Rete Emergenze Sociali", finanziato dal Ministero dell'Interno a valere sul Fondo Unrra 2018, ha provato a delineare gli elementi qualificanti di un'iniziativa, innovativa per il territorio, che mira a riformare profondamente la logica degli interventi sociali nel campo del contrasto alla povertà (in particolare quelli legati alla distribuzione di pacchi alimentari o ai contributi economici una tantum o a pioggia che caratterizzano le politiche sociali locali). Il presidente dell'associazione Penelope, Giuseppe Bucalo, si è soffermato nella sua relazione sugli aspetti innovativi del servizio: coinvolgimento diretto delle aziende della ristorazione e della grande distribuzione, in un'ottica di responsabilità di impresa; lotta contro lo spreco alimentare; riduzione dei rifiuti (in particolare dell'umido); l'inclusione sociale lavorativa di soggetti diversamente abili (attraverso il loro coinvolgimento nelle attività di recupero, stoccaggio e distribuzione degli alimenti). Bucalo ha insistito sulla necessità che tale sistema, che risponde alle esigenze primarie delle popolazione con un costo minimo, possa essere adottato e diventare asse portante di un nuovo welfare solidale che superi elemosine e assistenzialismo.

L'assessore ai Servizi sociali, Annalisa Miano, da parte sua ha sottolineato la sinergia di intenti con l'associazione e confermato l'apporto del Comune per quanto riguarda la copertura dei costi di assunzione dei soggetti diversamente abili inseriti nel servizio di recupero e distribuzione gestito dagli operatori e dai volontari dell'associazione Penelope. Carmela Occhino, coordinatrice del servizio Tao Social Market, ha fornito i dati del report delle attività svolte (20 le aziende coinvolte per un volume di prodotti donati e distribuiti alle famiglie di 9mila 803 nel 2016; 18mila 468 nel 2017 e 27mila 825 nel 2018). La distribuzione dei prodotti alimentari e di prima necessità raccolti è quotidiana e mirata alle famiglie in situazione di povertà estrema segnalate dall'Ufficio Servizi Sociali del Comune di S. Teresa, a partire dal loro fabbisogno settimanale (rilevato all'avvio del servizio da un apposita scheda di rilevazione bisogni, allergie, preferenze). Non un pacco alimentare con prodotti standard per tutti, ma una distribuzione quotidiana individualizzata e mirata per ciascun nucleo familiare. Oltre al report è stato illustrato un vademecum essenziale per le aziende per favorire la loro adesione al Tao Social Market (con l'indicazione di tutti gli incentivi e gli sgravi previste dalla normativa in favore delle aziende donatrici).

Il professore Pippo Sturiale del Comitato Jonico Beni Comuni ha inquadrato l'iniziativa del Tao Social Market nella più generale lotta allo spreco e alle diseguaglianze sociali che sottendono un sistema di sviluppo che affama gran parte della popolazione umana e spreca le risorse naturali del pianeta, in una spirale di autodistruzione che appare inarrestabile. Durante il convegno è stato proiettato un video corale che ha tracciato gli aspetti salienti del servizio, a cui hanno preso parte responsabili, amministratori, titolari delle aziende donatrici e utenti, uniti in un comune appello per il potenziamento della lotta allo povertà, allo spreco e per l'inclusione sociale. Il tavolo dei relatori è stato coordinato da Antonella Casablanca, coordinatrice dell'Help Center "Felicia Impastato", che gestisce il Tao Social Market nell'ambito dell'offerta dei servizi a supporto delle famiglie e per l'inclusione sociale e lavorativa delle persone diversamente abili. All’incontro, al quale erano stati invitati gli amministratori della zona jonica, era presente l'assessore alle Politiche sociali Antonio Saglimbeni.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.