Sabato 20 Luglio 2019
Giunti i primi operai a Nizza e S. Teresa. L’avvio delle opere nei prossimi giorni


Torrenti Agrò e Nisi, allestiti i cantieri per le passerelle provvisorie

di Andrea Rifatto | 25/09/2015 | ATTUALITÀ

2015 Lettori unici | Commenti 1

Il cantiere allestito a S. Teresa

Dopo 7 anni di attese è finalmente arrivata la svolta. Superati rinvii e rinunce, l’Anas ha consegnato i lavori per la realizzazione delle passerelle provvisorie sui torrenti Nisi (tra Nizza di Sicilia e Alì Terme) e Agrò (tra S. Teresa di Riva e Sant’Alessio Siculo) e in questi giorni l’impresa esecutrice, la Fip Industriale Spa di Selvazzano Dentro (Padova), ha allestito i cantieri a Nizza, in prossimità dell'approdo dei pescatori, e S. Teresa, all'altezza dell'area ex Stat in piazza Mercato. Un iter lunghissimo che si è concretizzato solo nelle scorse settimane, quando i tecnici della Direzione regionale Anas e della Sezione compartimentale di Catania hanno consegnato gli interventi all’impresa padovana, dopo la stipula del contratto di appalto avvenuta il 10 giugno. L’inizio lavori era stato previsto per il 31 luglio ma ulteriori lungaggini burocratiche hanno fatto slittare di due mesi l’arrivo di uomini e mezzi. Le due passerelle, una volta ultimate, consentiranno di eseguire le opere di demolizione e ricostruzione del ponte Agrò e di ristrutturazione del viadotto Fiumedinisi, infrastrutture ormai logore e staticamente poco sicure dove si transita attualmente con semafori e limitazioni, situate rispettivamente ai km 35,100 e 25,350 della Strada statale 114 Orientale sicula. L’Anas sta espletando le ultime pratiche e limando alcuni dettagli esecutivi del progetto ma nel giro di una settimana si conta di poter dare inizio ai lavori veri e propri.

L’elaborato prevede la costruzione di due passerelle provvisorie per l'attraversamento dei corsi d'acqua, realizzate con un profilo stradale “a corda molla” tramite la posa di canne metalliche Armco serie pesante, che verranno poi ricoperte con un getto di calcestruzzo armato e con un successivo strato di conglomerato bituminoso come pavimentazione stradale. Le due infrastrutture garantiranno il transito dei veicoli con doppio senso di circolazione ma non è ancora chiaro se potranno essere utilizzate anche dai mezzi pesanti. Tra S. Teresa e Sant'Alessio l'infrastruttura verrà posizionata tra piazza Mercato e l'area fluviale sulla sponda alessese a cui si accede da via Mantineo, mentre tra Nizza e Alì Terme i mezzi circoleranno dall'estrema periferia nord del lungomare nizzardo all'area situata a valle del tiro a segno.

La Fip Industriale Spa ha programmato di partire con gli interventi dal torrente Nisi, per poi operare contemporaneamente sui due cantieri: secondo il cronoprogramma i lavori dovrebbero concludersi nel giro di 4 mesi ma l’arrivo della stagione autunnale potrebbe comportare ritardi per il peggiorare delle condizioni meteorologiche. Il totale dei lavori, al netto degli oneri di sicurezza ammontanti a 22mila euro, è stato fissato in 805mila 308 euro, in seguito al ribasso del 28,79% offerto sull’importo a base d’asta di un milione 100mila euro. Direttore dei lavori è l’ing. Cristiano Fogliano, capocentro Anas di Messina, che sarà anche il coordinatore per la sicurezza in fase di esecuzione. La direzione dei cantieri è stata invece affidata al geom. Fabio Dolcetti, rappresentante dell’impresa esecutrice. Le due passerelle, essendo a carattere provvisorio, verranno demolite dall’Anas al termine dei lavori di ricostruzione e messa in sicurezza dei ponti Agrò e Nisi, venendo meno i presupposti che ne hanno reso necessaria la loro costruzione.

 

Il cantiere di Nizza di Sicilia

 

Più informazioni: ponte agrò  ponte nisi  passerelle provvisorie  anas  


COMMENTI

Pippo Sturiale | il 26/09/2015 alle 07:25:37

Che tempismo! Una volta con la schedina si vencdeva anche quando si faceva ZERO. Ed è ZERO il voto da dare a chi ha fatto in modo che il lavori si possono iniziare nella stagione delle piogge! Meglio non commentare più altrimenti non controllo le parole.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.