Martedì 22 Ottobre 2019
L'idea dell'associazione 'Amici di Salvatore Quasimodo' di Roccalumera. Coinvolti 4 comuni


Un museo a cielo aperto per valorizzare il comprensorio jonico

di Andrea Rifatto | 15/05/2014 | ATTUALITÀ

1629 Lettori unici

Creare itinerari che sviluppino il turismo naturalistico

Una rete attrattiva ambientale con un network di strutture e operatori della filiera turistica allo scopo di creare itinerari utili a valorizzare le bellezze culturali esistenti nel comprensorio jonico. È l’idea sviluppata dall’associazione “Amici di Salvatore Quasimodo” di Roccalumera, che ha elaborato il progetto “Museo Natura – un Museo a Cielo Aperto”, destinato a coinvolgere i comuni di Taormina, Antillo, Savoca e Mongiuffi Melia, territori accomunati da un paesaggio naturalistico di grande pregio, attenzionato dal Fai e tutelato dal Club Unesco. Le amministrazioni comunali contattate hanno già dato la loro disponibilità ad aderire all’iniziativa: una opportunità da cogliere al volo per incrementare il turismo nazionale ed internazionale nel nostro territorio. Oltre ai Comuni di Taormina, Antillo, Savoca e Mongiuffi Melia, hanno aderito al progetto, di cui l’associazione “Amici di Salvatore Quasimodo”, che ne è capofila, la Camera di Commercio di Messina, l’Associazione Guide Turistiche della Provincia di Messina, Associazione “Idee per Me”, il Centro Turistico Studentesco di Messina e altre piccole e medie imprese della provincia. 
Il progetto prevede lo svolgimento di una serie di attività miranti al miglioramento della qualità e quantità delle risorse in questione: nello specifico si provvederà al censimento, monitoraggio e messa in rete delle risorse naturali, ambientali, culturali, si svolgeranno indagini sulla domanda (funzionali alla costruzione dell'offerta e della campagna di comunicazione) e piani di marketing operativi. Si punta al rafforzamento delle filiere produttive nel turismo anche attraverso la realizzazione di infrastrutture leggere e strumenti di fruizione (segnaletica, sentieristica, roadbook, QR code), finalizzati all'innovazione e all'accrescimento dello standard quantitativo e qualitativo dei servizi offerti al turista.Verranno organizzate attività di formazione specialistica e seminariale e di assistenza tecnica agli operatori (standard, disciplinari, affiancamento aziendale); previsti micro interventi materiali aziendali (insegne, bacheche, piccole attrezzature, ecc), la realizzazione di pacchetti turistici tematici integrati attraverso l'organizzazione di eventi specifici finalizzati alla promozione del prodotto “natura”, anche tramite azioni di promozione e promo – commercializzazione.
Elemento caratterizzante dei luoghi naturalistici interessati dal progetto “Museo Natura – Museo a Cielo Aperto ” è il concetto di identità di territorio “verde”, suggestivo e ricco di bellezze naturali, storico-culturali e paesaggistiche, che possiede una grande potenzialità dal punto di vista della visitazione turistica. Il progetto si pone come obiettivo generale contribuire a sviluppare il settore del turismo siciliano e incentivare l'adeguamento dell'offerta delle imprese turistico-ricettive interessate, la cui rilevanza economica provinciale e regionale necessita di nuovi livelli di servizi definiti in base a parametri unitari ed omogenei, promuovendo nuove forme di turismo ecocompatibile.

Tra gli obiettivi principali individuati dagli ideatori dell’iniziativa incrementare il flusso dei visitatori nazionali ed internazionali per motivazioni di viaggio legate alla “natura” e sostenere la destagionalizzazione del territorio provinciale di Messina: contribuire a sviluppare l’offerta turistica regionale destinata a tale target in una logica di prodotto specializzato, salvaguardando e valorizzando il patrimonio di rarità ed unicità dell’ambiente e del paesaggio, tramite anche il recupero e un maggiore sviluppo delle aree naturalistiche a tradizionale vocazione turistica.
Un turismo naturalistico che possa contribuire quindi a qualificare l’offerta turistica, diversificandola rispetto al turismo naturalistico, culturale e gastronomico, tutelando la qualità dei prodotti offerti e favorendo al contempo la nascita di aziende nuove e produttive.

L’associazione “Amici di Salvatore Quasimodo” intende partecipare all’Avviso pubblico emanato dall’assessorato regionale del Turismo dello Sport e dello Spettacolo con il decreto del 5 marzo scorso, destinato ai soggetti interessati alla “Realizzazione di attività finalizzate alla creazione di itinerari turistici dedicati al segmento ‘natura’ nell’ambito del progetto di eccellenza denominato 'Progettazione e realizzazione di itinerari per la valorizzazione del turismo naturalistico” . La dotazione finanziaria complessiva a disposizione dell’assessorato regionale è pari a 1.800.000,00 euro, a valere sul progetto di eccellenza art. 1, comma 1228 della legge n. 296/96. Il contributo previsto a beneficio dei soggetti proponenti è determinato nella misura massima dell’80% del costo del progetto, che non potrà essere superiore a 200mila euro.
Per la realizzazione dell’itinerario “Museo Natura – un Museo a Cielo Aperto” il progetto prevede un costo complessivo di 200mila euro: 62mila è la quota di cofinanziamento mentre i restanti 138mila euro verranno richiesti tramite contributo. 

Più informazioni: associazione amici di salvatore quasimodo  museo a cielo aperto  turismo  itinerari turistici  


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.