Lunedì 27 Maggio 2019
La proposta del deputato regionale Beppe Picciolo presentata all’assessore Lucia Borsellino


“Un reparto di Senologia all’ospedale di Taormina”

di Redazione | 04/12/2014 | ATTUALITÀ

3171 Lettori unici

Il deputato regionale Beppe Picciolo

Modifiche semplici ed efficaci, ad un costo praticamente irrisorio, per dare qualità ai servizi sanitari locali. L’onorevole Beppe Picciolo, capogruppo all'Ars del Patto dei democratici per le riforme (Pdr) e componente della VI Commissione Salute, definisce così le proposte avanzate per la provincia di Messina all’assessore regionale alla Salute, Lucia Borsellino, ed al suo staff, in particolare la dott.ssa Lia Murè, che sta esaminando e valutando le azioni più opportune per l'integrazione del riordino della rete ospedaliera siciliana. "Sono certo che Lucia Borsellino saprà accogliere queste semplici istanze traducendole in atti concreti" ha affermato fiducioso il deputato. Vediamole in dettaglio.

Per l’ospedale “San Vincenzo” di Taormina Picciolo ha proposto l’istituzione di un reparto di Senologia (Breast–Unit) in capo al Dipartimento di Chirurgia ed Oncologia già esistente. "Una novità assoluta in Sicilia che potrebbe divenire un centro di riferimento per l’intera regione – spiega il deputato – in quanto fornirebbe alle pazienti affette da malattie della mammella, siano esse benigne o maligne, dei percorsi diagnostico assistenziali rapidi e coordinati per giungere in breve tempo alla corretta diagnosi della malattia e al suo trattamento sia esso medico che chirurgico, nonché alla riabilitazione, senza trascurare tutti gli aspetti psicologici, ereditari ed estetici che possono presentarsi nella donna colpita da tumore al seno”.
Tra i vantaggi già esistenti nel nosocomio taorminese ricordati da Beppe Picciolo la possibilità di poter contare sulle unità di Radiologia senologica, Mammografia ed Ecografia, Rmn, Radiologia dedicata, Anatomia patologica, Oncologia e Radioterapia. Sono inoltre già presenti nello staff il chirurgo senologo ed il chirurgo plastico, che già eseguono il trattamento del linfonodo sentinella, ed è presente la radioterapia introperatoria con circa 400 casi d’intervento di tumori alla mammella e ricostruzione plastica effettuati nell’anno in corso. “L’istituzione della Brest-Unit – ha proseguito il deputato del Patto dei democratici per le riforme - consentirebbe il mantenimento ‘al rialzo’ a costo zero degli impegni presi in occasione delle visite itineranti della Commissione Sanità, che aveva auspicato il potenziamento della struttura chirurgica oncologica stante la chiusura della doppia chirurgia del “San Vincenzo”, oncologica e d’urgenza, quest’ultima diretta dal prof. Vincenzo Morici che dal primo dicembre è andato in pensione. Sarebbe il giusto coronamento – ha concluso – per la Uoc diretta dal dott. Vincenzo Panebianco, che rappresenta un fiore all’occhiello per la chirurgia oncologica ospedaliera della provincia di Messina e di parte della Sicilia orientale e che trarrebbe ulteriore forza dall’istituzione della suddetta Breast-unit in quanto potrebbe rappresentare l’ideale completamento di un centro già di grande eccellenza”.  

L’altra proposta presentata all’assessore Lucia Borsellino riguarda l’istituzione di una struttura semplice di reumatologia, da attivare presso l’ospedale Piemonte/Papardo che già presenta un hub di secondo livello senza posti letto e che serve attualmente circa 2.400 utenti/anno. Con l’istituzione della struttura richiesta – secondo Picciolo – si potrebbe dar vita ad un centro che consentirebbe il passaggio dalla semplice diagnosi alla cura delle patologie riscontrate, poiché attualmente non è disponibile personale infermieristico dedicato ed è presente un solo medico reumatologo che non può gestire terapie infusionali, quindi con gravissima limitazione terapeutica. Ci sarebbe inoltre la possibilità d’incrementare ulteriormente in futuro il settore con la creazione di un DH terapeutico e con la contestuale attivazione dei progetti pluridisciplinari come quello già presentato per la fibromialgia.

Più informazioni: beppe picciolo  


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.