Domenica 13 Ottobre 2019
La comunità santateresina si è stretta attorno al bimbo di Furci bisognoso di costose cure


"Una festa per Gabriele", alla Sacra Famiglia raccolti 2.500 euro

di Redazione | 17/05/2015 | ATTUALITÀ

1601 Lettori unici

Padre Gerry consegna il ricavato alla famiglia Mola

Tutti insieme per Gabriele. Serata all'insegna della solidarietà, quella di ieri, nel piazza della chiesa Sacra Famiglia di S. Teresa di Riva, dove la comunità parrocchiale guidata da padre Gerry Currò ha organizzato una festa di beneficenza in favore del piccolo Gabriele Mola, un bambino di Furci Siculo affetto da paralisi cerebrale infantile che a luglio dovrà sottoporsi in Spagna ad un delicato intervento. Per le spese e le cure servono 10mila euro, obiettivo fissato all'inizio della raccolta e oggi quasi raggiunto grazie alla generosità di tantissime persone. Nelle ultime settimane sono state numerose le iniziative di solidarietà in tutta la riviera jonica. L'ultima in ordine di tempo quella organizzata dalla parrocchia Sacra Famiglia, alla presenza del piccolo Gabriele e dei suoi genitori. La risposta è stata assolutamente positiva: 2mila 450 euro sono stati raccolti con la vendita dei maccheroni, dei dolci e il contributo di sponsor e associazioni. Non sono mancati giochi e animazione per i bambini per una serata di grande festa. Prezioso il contributo dei volontari, provenienti anche da Fiumedinisi e dalle frazioni savocesi di Rina, Contura e San Francesco di Paola, che hanno preparato le varie degustazioni offerte ai presenti. “All’appello – dice il parroco Gerry Currò - la nostra comunità cristiana della Sacra Famiglia ha prontamente risposto con grande disponibilità. Mai avrei immaginato una risposta così partecipata, pertanto sento con tutto il cuore il dovere di ringraziare quanti si sono impegnati in questi giorni. Ringrazio veramente quanti con generosità hanno voluto contribuire perché questo momento diventasse un segno di vera solidarietà realizzato interamente dalla partecipazione libera di una comunità che sa vivere la fede e si impegna a testimoniarla con gesti concreti e fraterni”.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.