Mercoledì 13 Novembre 2019
Il Consiglio ha approvato all'unanimità. La Giunta al lavoro per la progettualità 2015


Unione Valli Joniche. Ok a Bilancio e Piano triennale: "Da gennaio pienamente operativi"

di Andrea Rifatto | 23/12/2014 | ATTUALITÀ

1310 Lettori unici

La seduta del Consiglio dell'Unione dei Comuni

Un Consiglio a ranghi ridotti, convocato per l’ultima seduta dell’anno, ha dato ieri sera il placet al Bilancio di Previsione 2014 con il pluriennale 2014/2016 e al Piano triennale delle Opere pubbliche 2014/2016 dell’Unione dei Comuni delle Valli Joniche del Peloritani. Il presidente Fabio Orlando ha dovuto attendere la seconda convocazione, quando si è raggiunto il numero legale con 9 consiglieri su 24, per poter avviare i lavori d’aula e discutere dei punti all’ordine del giorno. Il previsionale 2014 all’esame dell’organo consiliare è stato illustrato dalla dott.ssa Rosa Puliatti, responsabile del Servizio finanziario dell’Unione dei Comuni: uno strumento da 263mila 332 euro, provenienti in larga parte dell’avanzo di amministrazione del 2013, pari a 227mila 832 euro, mentre le altre somme in “ingresso” sono 500 euro per entrate extra-tributarie e 35mila euro per entrate da servizi per conto terzi. Le voci in uscita sono costituite dalle spese correnti (228mila 332euro) e delle spese per servizi per conto di terzi (35mila euro). Il pluriennale ammonta invece a 475mila e 588 euro. “Rispetto al passato – ha sottolineato Orlando – arriviamo prima all’approvazione del Bilancio di previsione, segno che siamo presenti e desiderosi di partecipare alle attività dell’ente”. Via libera all’unanimità anche al Piano triennale delle Opere pubbliche 2014-2016, introdotto in aula dal Responsabile tecnico dell'ente, l'ing. Giovanni Briguglio: 18 interventi per un totale di quasi 150 milioni di euro. Un Piano praticamente invariato rispetto agli anni scorsi: “É bene integrarlo con nuovi progetti – ha spiegato l’ing. Briguglio – così aumentano le possibilità di accedere a bandi e finanziamenti”. Ci sarà tempo, invece, fino a fine anno per proporre alla Giunta modifiche allo Statuto dell’Unione e al Regolamento del Consiglio: come evidenziato dal consigliere Rosario Trischitta è necessario apportare alcune variazioni ai documenti, così da renderli più attuali. Presente in aula anche il presidente dell’Unione dei Comuni, Domenico Prestipino, che ha comunicato al Consiglio la composizione della nuova Giunta: accanto a lui due dei quattro assessori, i sindaci Rosa Anna Fichera e Filippo Ricciardi. “Nel giro di sei mesi, con l’approvazione del Bilancio e del Ptop, ci siamo messi in regola con le scadenze amministrative – ha evidenziato il sindaco di Pagliara – a gennaio potremo redigere il consuntivo 2014 e poi lavoreremo per la progettualità 2015”. Prestipino punta a rendere pienamente operativi gli Uffici dell’Unione dalle prime settimane del nuovo anno, anche se resta da sciogliere il nodo della sede istitutzionale: “Puntiamo ad avviare una serie di iniziative che prescindano dai limiti di spesa – ha proseguito – : i progetti delle Unioni hanno priorità sui singoli Comuni e questa per noi è una grande opportunità”. Il presidente del Consiglio ha comunicato poi di aver inviato una mail ai consiglieri che hanno già accumulato più di tre assenze alle sedute di Consiglio: tre di questi non hanno fornito alcuna giustificazione in merito e qualora dopo una nuova comunicazione che verrà inoltrata anche ai sindaci dei rispettivi Comuni non dovessero arrivare riscontri, verrà avviato il procedimento di decadenza.

Più informazioni: unione dei comuni  


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.