Lunedì 20 Maggio 2019
Dall'1 al 20 novembre. Primi eventi ad Alì Terme e Taormina


Reliquie di Don Bosco in Sicilia, tutte le tappe del pellegrinaggio

di Carmelo Tringali | 19/10/2013 | ATTUALITÀ

4646 Lettori unici | Commenti 6

L'urna di San Giovanni Bosco arriva in Sicilia. Dal primo al 20 novembre, infatti, le reliquie del santo piemontese, fondatore dei salesiani, delle Figlie di Maria Ausiliatrice e dei Salesiani Cooperatori, saranno portate in pellegrinaggio nell'Isola per un tour denominato “Don Bosco è qui”. Per quanto riguarda la zona jonica l’urna di don Bosco, arriverà il prossimo primo novembre in mattinata facendo ad Alì Terme dove alle 10,45 sarà accolta in piazza Madre Morano alla presenza di numerose autorità civili, militari e religiose. Subito dopo si partirà in processione verso l’Istituto Maria Ausiliatrice dove alle 11,45 ci sarà una solenne concelebrazione eucaristica presieduta da S.E. mons. Calogero la Piana, arcivescovo di Messina. Nel pomeriggio alle 15,30, sempre all’Istituto Maria Ausiliatrice, ci sarà la preghiera conclusiva dopodiché l’urna con le reliquie del santo dei giovani, lascerà Alì Terme per raggiungere Taormina. Questo importante evento, che nella cittadina termale è stato organizzato in collaborazione con i Comuni di Alì Terme e Alì, si colloca nel bicentenario della nascita di don Bosco voluto dal Rettor Maggiore, Pascual Chávez Villanueva, che si trova alla guida della Società Salesiana dal 2002. Per questo speciale avvenimento le Poste Italiane hanno concesso l’annullo filatelico che si svolgerà presso l’Istituto Maria Ausiliatrice dalle ore 10 alle 15.

Le altre tappe del tour “Don Bosco è qui”

2 novembre - Catania
3 novembre – Catania e Siracusa
4 novembre - Siracusa, Pozzallo e Modica
5 novembre - Modica e Ragusa
6 novembre – Ragusa e Gela
7 novembre - Gela, Mazzarino e Riesi
8 novembre - Agrigento e Canicattì
9 novembre - Caltanissetta e San Cataldo
10 novembre - Pietraperzia, Piazza Armerina e Leonforte
11 novembre – Catania
12 novembre - Acireale e Calatabiano
13 novembre - Caltagirone, Palagonia, Bronte, Biancavilla
14 novembre - Biancavilla, San Gregorio, Pedara
15 novembre - Pedara, Trecastagni e Messina
16 novembre - Messina e Barcellona
17 novembre - Sant'Agata, Palermo
18 novembre - Palermo e Trapani
19 novembre - Paceco e Marsala
20 novembre - Alcamo

Più informazioni: don bosco  

Articoli correlati

 

 

 

 

 

 

 

 


COMMENTI

Cannizzo Sebastiano | il 19/10/2013 alle 19:38:51

...ma ad Enna non viene l'urna di san Giovanni Bosco?Un affettuoso saluto.

teresa molinaro | il 19/10/2013 alle 20:37:37

don bosco ti affidiamo i giovani ,fa che non diamo scandalo ai piu' piccoli

Francesco Condorelli | il 20/10/2013 alle 11:35:18

Grazie all'iniziativa del Rettor Maggiore, Pascual Chàvez Villanueva giorno 11 novembre c.a. possiamo pregare davanti alle reliquie di Don Bosco. Per i giovani sarà una bellissima esperienza che ricorderanno per il resto della loro vita.

RAIMONDO BONINI | il 22/10/2013 alle 10:30:56

SAN GIOVANNI BOSCO, O DON BOSCO, NON E' SOLO IL SANTO DEI GIOVANI, MA SENZ'ALTRO ANCHE DI QUELLI CHE NON SONO PIU' GIOVANI DI ETA' MA LO SONO STATI. COME SI POTREBBE RIMANERE INDIFFERENTI AD UN EVENTO COSI' PREZIOSO E NON PARTECIPARE PER IMPLORARE LA SUA PATERNA GUIDA E PREGARLO DI PROTEGGERE I NOSTRI GIOVANI NIPOTI IN QUESTI TEMPI COSI' DIFFICILI. ASSICURIAMO NUMEROSI LA NOSTRA CONDIVISIONE E RINGRAZIAMO IL SIGNORE DI QUESTA MERAVIGLIOSA OPPORTUNITA'. (IL CHIERICHETTO ESTIVO DI DON MURATORE)

Pippo Sturiale | il 24/10/2013 alle 18:17:07

"Nella casa del giusto chi comanda serve coloro che sembrano comandati", questo diceva don Bosco. Sembra che di giusti oggi ce ne siano pochi; infatti questo motto non lo vuole ricordare nessuno! Così, invece, si fa rivivere don Bosco.

rosario pafumi | il 03/11/2013 alle 10:26:31

Gli organizzatori del pellegrinaggio delle reliquie di don Bosco ,ignorano che in sicilia il primo istituto salesiano voluto da don Bosco è stato il collegio San Basilio di Randazzo; dove io, mio padre e mio nonno siamo educati e formati. L’esclusione da parte degli organizzatori, sicuramente degli ignoranti, è stata una ingiustizia per il paese di randazzo , che è stato il primo punto di riferimento per i ragazzi di tutta la sicilia Spero che dall’ alto San Giovanni Bosco perdoni coloro che hanno commesso tale ingiustizia.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.