Venerdì 24 Gennaio 2020
L'Amministrazione ha chiesto all'Asp la disponibilità della struttura abbandonata


Alì Terme. Un centro servizi socio-sanitari al posto del rudere di Mastroguglielmo

di Gianluca Santisi | 01/04/2016 | ATTUALITA

1212 Lettori unici

Sono state avviate ad Alì Terme le procedure per il recupero di quello che sarebbe dovuto diventare un poliambulatorio e invece, da quasi trent’anni, è rimasto solo un rudere. Si tratta di una struttura dell’Azienda Sanitaria Provinciale ubicata nella zona a monte di via Mastrogugliemo, nei pressi della caserma dei carabinieri. L’Amministrazione intende recuperarla e per far ciò chiederà all’Asp la cessione a titolo gratuito. In cambio, una volta completata la riqualificazione funzionale, l’Amministrazione cederà all’Asp un locale per ospitare la guardia medica. L’idea del sindaco Giuseppe Marino è quella di realizzare un immobile da destinare a servizi socio-sanitari. Nell’attesa che si concretizzi l’iter, il sindaco ha chiesto all’Asp di poter utilizzare temporaneamente l’area, in modo tale da effettuare la pulizia e la scerbatura. La struttura, infatti, oltre ad essere sommersa dalla vegetazione è diventata un ricettacolo di rifiuti e materiali vari. I lavori iniziarono circa 30 anni fa ma non vennero mai completati. Quello che rimane oggi è solo un inutile scheletro di cemento.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.