Venerdì 28 Febbraio 2020
Il progetto prevede la ricostruzione del tratto crollato e il convogliamento delle acque


Provinciale Castelmola-Mongiuffi, in appalto lavori per 1,4 milioni

di Gianluca Santisi | 16/03/2016 | ATTUALITA

1511 Lettori unici

Il tratto di strada franato

Via libera dalla Regione Siciliana all’avvio della procedura di assegnazione dei lavori di consolidamento dell’area in frana che interessa la strada provinciale agricola Melia-Lapa-Castelmola. Il Dipartimento della Protezione civile ha proceduto all’approvazione amministrativa dell’intervento, per un importo complessivo di un milione quattrocentomila euro, finalizzato alla realizzazione, in contrada San Teodoro, dei lavori di ripristino e messa in sicurezza del piano viabile, per una lunghezza di circa novanta metri, attraverso lo smantellamento del muro esistente ed il compattamento e la sistemazione del terreno, la conseguente costruzione di un muro su palificazione, la realizzazione di una parete di sostegno lato monte e la creazione dei sistemi di convogliamento e smaltimento delle acque meteoriche, attraverso una rete di tombini e tubazioni di raccolta. Il finanziamento era stato ottenuto lo scorso anno dall'Amministrazione comunale di Mongiuffi Melia, che è riuscita ad avere dalla Protezione civile le somme per la sistemazione della strada provinciale agricola che collega il piccolo centro della Valle del Ghiodaro a Castelmola. Il progetto, redatto dai tecnici della Città Metropolitana e di cui è responsabile unico del procedimento l’ing. Giuseppe Celi, mentre l’ing. Giovanni Lentini è progettista e direttore dei lavori, prevede inoltre che lungo tutti i nove chilometri e cinquecento metri dell'arteria venga effettuata la pulizia dei canaloni di raccolta delle acque, posizionati a monte, la realizzazione dei tombini di raccolta e le opere per il convogliamento negli impluvi già esistenti. “Un'opera di grande importanza – aveva dichiarato lo scorso anno il sindaco di Mongiuffi Melia, Rosario D'Amore, appresa la notizia del finanziamento – poiché nella zona interessata sono presenti delle abitazioni e quindi la strada serve anche come via di fuga. C'è poi da non sottovalutare l'aspetto turistico, in quanta la strada attraversa una delle più belle vallate della zona, un tesoro paesaggistico con uno spettacolo visivo che non ha eguali e permette di raggiungere Taormina in poco tempo”. Si attende adesso l’affidamento dei lavori e l’avvio degli interventi.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.