Venerdì 24 Gennaio 2020
Dopo oltre 12 mesi di chiusura se ne occuperà per 2 anni una società di S. Teresa di Riva


Roccalumera, affidata la gestione degli impianti sportivi comunali

di Redazione | 12/02/2016 | ATTUALITA

1801 Lettori unici

Buona… la seconda per gli impianti sportivi comunali di Roccalumera. Ieri è andata infatti a buon fine la seconda gara d’appalto espletata dal Comune nel giro di un anno per l’affidamento in gestione delle strutture di via Collegio, chiuse al pubblico vista l’assenza di un soggetto gestore. Ad aggiudicarsi per due anni, con opzione per il terzo, il servizio di gestione dei campi di calcetto e tennis è stata la Effe Costruzioni Srl di S. Teresa di Riva, che ha offerto un rialzo del 10% rispetto al canone annuo posto a base d’asta, pari a 12mila euro, con un’offerta economica di 13mila 200 euro, da versare con cadenza semestrale nelle casse del Comune. Entro il termine fissato per la presentazione delle istanze erano giunte in municipio due buste: oltre alla società santateresina ha partecipato alla gara anche l’associazione “Vivere Insieme” di Roccalumera, che però all’apertura del plico è stata esclusa in quanto all’interno non ha inserito la documentazione richiesta dal bando ma una nota con cui ha spiegato i motivi che l’hanno portata a non partecipare alla gara. Documento che è stato letto dalla presidente della commissione, Rosa Maria Deodato, dinanzi ai componenti Angela Arrigo e Ruggero Siddi. La società concorrente è stata dunque l’unica, di fatto, ad essere ammessa alla procedura e ad aggiudicarsi poi la gestione degli impianti di via Collegio, la cui chiusura, da oltre un anno, costringe gli sportivi e le società dilettantistiche roccalumeresi a recarsi presso altre strutture del comprensorio per poter svolgere le loro attività. L’aggiudicazione della gestione, che diventerà definitiva nel giro di alcune settimane, consentirà dunque di riaprire i il campo da calcetto, i due campi da tennis e gli spogliatoi annessi, mentre rimane inagibile il Palatenda, che sorge nella stessa area, la cui copertura è stata divelta dal maltempo negli anni scorsi. Le tariffe d'utilizzo sono state fissate in 50 euro l'ra per il campo da calcetto (60 con illuminazione), 6 euro per il campo da tennis in cemento (9 con illuminazione) e 8 euro per il campo da tennis in erba sintetica (12 con l'utilizzo dell'illuminazione). 

L’affidamento di ieri arriva dopo un anno molto travagliato per gli impianti sportivi roccalumeresi e l’Amministrazione comunale guidata dal sindaco Gaetano Argiroffi: dopo il bando emanato dal Comune la scorsa primavera, la gestione biennale era stata affidata alla associazione “Vivere insieme”, che però non è mai entrata in possesso della struttura e non ha siglato il contratto con il Comune, in quanto ha ritenuto che lo stato dei luoghi non era quello prospettato, viste le carenze igieniche e strutturali riscontrate. Ciò ha portato l’Ente ad attivarsi per bandire una nuova di gara, considerato che non vi sono state altre ditte che hanno preso parte alla prima procedura. Nel frattempo sono stati spesi poco meno di mille per l'esecuzione di interventi di manutenzione ordinaria. Il tutto accompagnato dalle vibranti proteste del gruppo consiliare di minoranza, che ha sempre lamentato come per un anno la cittadinanza di Roccalumera e gli sportivi del comprensorio non abbiano potuto utilizzare gli impianti.

Più informazioni: impianti sportivi roccalumera  


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.