Sabato 25 Gennaio 2020
Aveva occupato un alloggio popolare poi liberato prima dell’intervento dei carabinieri


Sant’Alessio. Famiglia sgomberata, il Comune concede contributo

di Redazione | 10/08/2015 | ATTUALITA

1506 Lettori unici

L’amministrazione comunale di Sant’Alessio Siculo ha deciso di concedere un contributo economico straordinario ad una nucleo familiare residente che si trova attualmente in situazione di difficoltà. La famiglia, composta da marito, moglie e due figlie minorenni, il 25 gennaio di quest’anno aveva occupato un alloggio popolare di via Saitta a Sant’Alessio, dopo essersi vista costretta a lasciare l’abitazione che deteneva in affitto considerata l’impossibilità di pagare regolarmente il canone mensile. Pochi giorni dopo, però, il sindaco Rosa Anna Fichera aveva emanato un ordinanza di sgombero immediato dell’immobile occupato abusivamente. Il provvedimento è stato successivamente ratificato dal Tribunale di Messina, che ha dato mandato ai Carabinieri della cittadina del Capo di metterlo in atto il 26 giugno scorso. La famiglia alessese aveva comunque lasciato l’alloggio di via Saitta prima dell’arrivo dei militari, affittando un’abitazione all’interno del territorio comunale. La vicenda è stata seguita anche dall’assistente sociale del Distretto socio-sanitario di Taormina, visto che il Comune di Sant’Alessio non ha all’interno del proprio organico tale figura. Nella propria relazione la professionista ha evidenziato come il nucleo familiare si sia trovato in difficoltà finanziarie in quanto il capofamiglia è rimasto disoccupato per diverso tempo e con i piccoli introiti derivanti dal lavoro effettuato dagli altri componenti la famiglia non sia riuscita a poter vivere e provvedere ai bisogni dei minori. L’assistente sociale ha quindi suggerito all’Amministrazione comunale di intervenire con un aiuto economico, così da dare al nucleo alessese la possibilità di affrontare più dignitosamente la situazione di grave disagio in cui versa. Il Comune ha così accolto tale invito erogando un contributo economico pari a 300 euro, ai sensi di quanto previsto dal Regolamento per la disciplina dei servizi sociali.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.