Venerdì 24 Gennaio 2020
Il Consiglio comunale lo ha nominato all’unanimità per il triennio 2015/2018


Scaletta. Giuseppe Scarcella riconfermato revisore dei conti

di Redazione | 24/11/2015 | ATTUALITA

1868 Lettori unici

Giuseppe Scarcella

Sarà ancora Giuseppe Scarcella, dottore commercialista iscritto all’albo della provincia di Messina, a ricoprire l’incarico di revisore dei conti al Comune di Scaletta Zanclea. Il Consiglio comunale, nel corso dell’ultima seduta, ha infatti deciso di riconfermare l’organo di revisione contabile dell’ente anche per il triennio 2015/2018, approvando la proposta di deliberazione presentata dal sindaco Gianfranco Moschella, nella quale veniva evidenziato come l’Amministrazione comunale abbia fin qui apprezzato la competenza, professionalità e disponibilità di Scarcella, nominato revisore dei conti dal Civico consesso scalettese il 1° febbraio 2013. Il suo mandato sarebbe giunto a scadenza il prossimo 31 dicembre e il Consiglio ha così deciso all’unanimità dei presenti (in aula 7 consiglieri su 12, assenti Maria De Luca, Mariagrazia Campanella e Francesco Picciotto per la maggioranza, Marianna Arria e Sonia Basila tra i banchi dell’opposizione) di riconfermarlo fino al 2018. “In qualità di presidente della Commissione Bilancio posso dire che il dott. Scarcella è sempre stato presente nelle riunioni della stessa – ha dichiarato nel corso della seduta il consigliere di minoranza Claudio Urso – e ne supporta i lavori dando un indirizzo ed un aiuto nella valutazione dei bilanci e quant’altro. Ammetto che su qualche proposta di deliberazione in cui il revisore aveva espresso parere favorevole noi di minoranza abbiamo votato contrario – ha aggiunto – ma è giusto che ci sia anche questa dialettica politica”. D’accordo sull’utilità della proroga dell’incarico di Giuseppe Scarcella anche il capogruppo di minoranza Domenico Cifalà: “Vista la situazione di dissesto dell’Ente, con l’insediamento del commissario che comporta diversi atti consequenziali, secondo me è utile una continuità dell’organo di revisione, data la sua profonda conoscenza della situazione, in quanto ha seguito tutto l’iter procedurale che ha portato alla dichiarazione di dissesto”. Dai banchi della maggioranza Giuseppe Meola, componente della Commissione Bilancio, si è associato a quanto affermato dal consigliere Urso, così come il presidente del Consiglio Francesco Grungo ha sottolineato come quanto dichiarato dal componente dello schieramento di minoranza rappresenti l’opinione di tutta l’assemblea, in quanto il revisore contabile è un organo di sostegno e di conforto per il Consiglio comunale. In aula, per l’Amministrazione di Scaletta Zanclea, erano presenti il sindaco Moschella, il suo vice Gabriele Avigliani e l’assessore Daniela Di Ciuccio. Il dott. Giuseppe Scarcella, professionista di S. Teresa di Riva, percepirà un compenso annuo lordo di 4mila 509 euro, oltre al rimborso delle spese di viaggio sostenute per la presenza necessaria o richiesta per lo svolgimento delle proprie funzioni presso il Comune. Lavorerà a stretto contatto con il commissario straordinario Nunzia Rungo, nominato come organo di liquidazione dell’ente in seguito alla dichiarazione di dissesto finanziario.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.