Martedì 28 Gennaio 2020
L'istruttore di arti marziali a luglio colpì il 27enne fuori da una discoteca di S. Teresa


Aggressione a Gianluca Trimarchi, Francesco Saporito condannato a 7 anni di carcere

di Redazione | 14/01/2020 | CRONACA

5221 Lettori unici

Francesco Saporito

È stato condannato a 7 anni di reclusione Francesco Saporito, il 30enne di Messina che la notte del 23 luglio dello scorso anno ha aggredito Gianluca Trimarchi in piazza Antonio Stracuzzi a S. Teresa di Riva. Oggi al termine del rito abbreviato il giudice per le indagini preliminari Eugenio Fiorentino del Tribunale di Messina lo ha riconosciuto colpevole del reato di lesioni personali gravissime, aggravate dei motivi abbietti e futili, mentre il pubblico ministero aveva chiesto la condanna a 10 anni per il reato di tentato omicidio, aggravato dagli stessi motivi. Reato per il quale il Gip lo ha assolto perchè il fatto non sussiste. Saporito, difeso dall’avvocato Salvatore Silvestro, era stato arrestato pochi giorni dopo dai Carabinieri delle Compagnie di Taormina e Messina Sud e ristretto in carcere con l’accusa di lesioni gravissime per avere colpito il 27enne di Roccalumera con un pugno provocandogli “un trauma cranico con frattura della base cranica e falda ematica extrassiale, frattura ossa nasali e seno mascellare destro con emoseno mascellare destro e sfenoidale bilaterale da aggressione”, con prognosi riservata, pericolo di vita e probabili danni irreversibili. Successivamente è stato scarcerato dal Tribunale del Riesame e ristretto ai domiciliari nella sua abitazione di Santo Stefano Medio con il braccialetto elettronico, dove rimarrà anche dopo questa condanna. La Procura aveva chiesto il rito immediato con l'accusa di tentato omicidio o la contestazione alternativa di lesioni gravissime e il legale difensore aveva poi presentato richiesta per l'abreviato, iniziato il 12 novembre scorso. La famiglia di Gianluca Trimarchi, ricoverato ancora in ospedale in condizioni critiche, si è costituita parte civile nel processo difesa dall'avvocato Vittorio Di Pietro. 

Più informazioni: aggressione piazza stracuzzi  


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.