Sabato 24 Agosto 2019
Sequestrati ombrelloni e sdraio di un condominio. Proteste dei proprietari


Blitz della Guardia costiera sulla spiaggia di Furci, villeggianti in rivolta - FOTO

di Andrea Rifatto | 06/08/2019 | CRONACA

4037 Lettori unici | Commenti 5

L'intervento sulla spiaggia

Blitz questa mattina della Guardia costiera sulla spiaggia di Furci Siculo. Nel mirino del personale della Capitaneria di Porto di Messina un'area nella parte sud del paese, delimitata dai residenti di un condominio che sorge sul lungomare, il complesso "Costa del sole". I militari, coadiuvati dagli agenti della Polizia municipale e dagli operai del Comune, hanno rimosso una ventina di ombrelloni che erano stati infissi stabilmente sull'arenile con dei sistemi di ancoraggio non facilmente eliminabili, oltre a sdraio e altre attrezzature da mare, ponendo tutto sotto sequestro. Sulla spiaggia non è mancata la tensione all'arrivo della Guardia costiera, in quanto i proprietari dei beni hanno protestato facendo presente che le attività in quell'area sono disciplinate da una concessione demaniale marittima rilasciata nel 2013 (la n. 402) all'associazione "Costa del sole", creata dai residenti dell'omonimo condominio, con la quale è stata autorizzata anche la realizzazione di un campetto da gioco, come si evince dal Piano di utilizzo del demanio marittimo in cui è inserita un'area di 1.375 metri quadri. Per i militari, però, gli ombrelloni non potevano comunque rimanere in modo stabile sulla spiaggia. Dunque è scattata la rimozione e il sequestro, con un po' di nervosismo tanto che una signora ha strappato dalle mani degli operanti una pala presa in spiaggia per rimuovere gli ombrelloni, invitandoli a usare i loro strumenti.

"Potevano avvisarci prima, veniamo qui da 40 anni e ritenevamo di essere in regola visto che paghiamo la concessione - commentano gli abitanti del complesso che trascorrono le vacanze a Furci - questo blitz è stato davvero esagerato. Boicotteremo le attività locali e non compreremo più nulla in paese per protesta". Alcuni hanno chiesto l'intervento del sindaco, transitato in auto sul lungomare proprio durante il sequestro ma senza fermarsi. Dal Comune fanno sapere che l'iniziativa non parte dal'Amministrazione ma è un'attività condotta dalla Capitaneria di Porto. "Ci ha denunciato una residente perchè per una volta non abbiamo fatto giocare i figli nel campetto che ricade nella nostra area, sempre aperto a tutti - sostiene qualcuno dei villeggianti - adesso perchè la Guardia costiera non controlla tutto il resto, come le barche lasciate sul lungomare o perennemente in spiaggia?". Ombrelloni e sdraio sono stati trasportati dagli operai nell'autoparco comunale e probabilmente verranno presto restituiti ai legittimi proprietari dopo i provvedimenti, sanzioni comprese, adottati dalla Capitaneria. A Furci è giunta anche una pattuglia dei Carabinieri della Stazione di S. Teresa.



COMMENTI

vivamilan | il 06/08/2019 alle 11:06:25

Veniamo qui da 40 anni e pensano che, insieme alla casa hanno acquistato un pezzo di spiaggia,adesso minacciano di non comprare nulla nel paese.Ma dove siamo arrivati,siamo al limite della prepotenza. Purtroppo negli anni passati c'è stata una eccessiva tolleranza da parte degli amministratori e quando mancano le regole questo è il risultato.

Condomino costa del sole | il 06/08/2019 alle 18:51:00

Vi informiamo che paghiamo regolarmente da circa 30 anni una concessione demaniale del tratto di spiaggia in questione.

La legge non ammette ignoranze | il 06/08/2019 alle 21:35:27

Nessuno mette in dubbio il pagamento del canone demaniale.. Come riportato da articoli di stampa si evince solo per quanto concerne l'utilizzo dei campi da gioco e non per le sdraio e gli ombrelloni.. Per la legge si chiama occupazione abusiva di suolo demaniale..

fahrenheit | il 06/08/2019 alle 23:10:57

Che esagerazione!!! Che impegno di personale, che sperpero di denaro pubblico se c’è stata una irregolarità nell’utilizzazione dell’area che, peraltro è stata sempre tenuta in maniera decorosa e ordinata, bastava fare un avvio di procedimento, una diffida e poi eventualmente procedere alla rimozione degli ombrelloni

Pippo Sturiale | il 07/08/2019 alle 11:08:38

Credo che la concessione demaniale ad una Associazione sportiva per un campetto di calcio sia ben diversa come corrispettivo di quella per un lido. Non credo che alla Capitaneria si sbaglino così facilmente !

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.