Venerdì 28 Febbraio 2020
Operazione all'Isola Bella: impegnati 30 militari, motovedetta ed elicottero


Controlli dei Carabinieri a Taormina: sanzioni per 4mila euro in spiaggia e in mare

16/06/2018 | CRONACA

3181 Lettori unici

I controlli dei Cc a terra e in mare

Vasta operazione di controllo dei carabinieri della Compagnia di Taormina questa mattina nel territorio della città del Centauro e in particolare nella baia dell’Isola Bella. In corrispondenza dell’avvio della stagione balneare, i militari dell’Arma hanno eseguito numerose ispezioni sulle spiagge, nelle zone demaniali e nel tratto di Statale 114 che conduce alla località turistica. L’operazione è stata condotta dai carabinieri della Compagnia taorminese, comandati dal capitano Arcangelo Maiello, con la partecipazione dei militari del Nas di Catania, che hanno verificato il rispetto delle normative sanitarie all’interno delle diverse rosticcerie, pizzerie e ristoranti della zona. Inoltre ha partecipato ai controlli una motovedetta d’altura di supporto al Nucleo Carabinieri Subacquei di Messina, che ha effettuato un monitoraggio dei fondali marini, e da un velivolo del Nucleo Elicotteri Carabinieri di Catania. I controlli condotti hanno permesso di identificare e multare per esercizio abusivo dell’attività di estetista numerose donne di nazionalità cinese, che spostandosi lungo le spiagge offrono, talvolta anche in maniera insistente, massaggi ai bagnanti che frequentano il litorale. Inoltre con l’ausilio della Guardia costiera della Locamare di Giardini Naxos sono state elevate numerose sanzioni ad imbarcazioni adibite a trasporto di persone per escursioni sorprese a navigare in area non consentita ed a trasportare un numero di persone superiore rispetto a quello permesso. Il velivolo del Nucleo Elicotteri ha sorvolato costantemente l’intera costa da Furci Siculo sino a Giardini Naxos, fornendo supporto al dispositivo impiegato nei controlli che ha visto l’impiego di oltre 30 militari delle varie specialità dell’Arma.  

Sono stati controllati 13 natanti da diporto e sono state elevate sanzioni amministrative per un totale di 3mila euro di cui sei contestazioni per aver ormeggiato la propria unità nella zona “A” della Riserva naturale orientata “Isola Bella” in violazione dell’ordinanza 116/2009 della Capitaneria di Porto di Messina, due verbali di per aver navigato a motore accesso nella zona “A” e due contestazioni ad altrettanti conduttori di natanti per aver trasportato un numero di persone superiori a quelle consentite. Sono state identificate dieci cittadine di nazionalità cinese cui sono state elevate diverse contravvenzioni, per un totale di 1.000 euro, poiché esercitavano in forma ambulante l’attività di estetista senza essere in possesso della prescritta autorizzazione comunale. Servizi, che verranno condotti anche per il resto della stagione estiva, sono tesi a garantire la sicurezza e la tranquillità dell’attività turistica che rende quest’area della provincia di Messina particolarmente rinomata ed apprezzata dai turisti italiani e stranieri.

Più informazioni: i controlli dei cc a terra e in mare  


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.