Venerdì 18 Ottobre 2019
Beccato in pieno centro dalla Polizia locale: agiva con il solito modus operandi


Finti sordomuti a Taormina, denunciato un'altro truffatore

23/06/2019 | CRONACA

623 Lettori unici

La cartellina che mostrava ai passanti

La truffa dei finti sordomuti si ripete ancora a Taormina. A distanza di 20 giorni dall’ultima denuncia, ieri la Polizia locale è intervenuta a seguito di segnalazione da parte dei cittadini ha accertato la presenza di un giovane ben vestito di circa 20 anni che stazionava in piazza IX Aprile avvicinando i numerosi turisti e simulando invalidità uditive e lessicali, mostrando loro una cartelletta contenente l’effige di associazioni di sordomuti. Il modus operandi è sempre lo stesso: attraverso gesti manuali si invita il malcapitato a leggere il falso modulo e lo si induce ad elargire una somma di denaro da pagare in contanti.  Sul posto è intervenuto il vicecomandante Daniele Lo Presti, che in abiti borghesi è riuscito a cogliere in flagranza il giovane, identificato per un cittadino romeno di anni 22 domiciliato a Palermo, con precedenti per furto, mentre riceveva due euro da un cittadino olandese. L’uomo colto in flagranza ha ammesso di non avere alcuna invalidità dichiarando di svolgere questa attività in quanto disoccupato. Vista la lieve entità della truffa il giovane è stato solo denunciato in stato di libertà per il reato di truffa. Il turista raggirato ha sporto querela e gli è stata restituita la moneta da due euro, manifestando stima verso la Polizia locale di Taormina per la prontezza di intervento e per la professionalità.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.