Sabato 14 Dicembre 2019
Sospetto caso di malasanità risalente allo scorso marzo


Forza d’Agrò. Morte di un 49enne, indaga la magistratura

di Filippo Brianni | 13/05/2015 | CRONACA

1842 Lettori unici

La magistratura di Messina sta indagando sulla morte di un uomo di 49 anni, avvenuta lo scorso 17 marzo a Forza d’Agrò. L’ipotesi è che il decesso possa essere stata causata da negligenza da parte di un medico. Secondo il racconto dei familiari, infatti, quel 17 marzo l’uomo chiamò l’ambulanza per via di un malore, che però non sarebbe stato adeguatamente curato, visto che malgrado le assicurazioni del medico, l’uomo continuò a sentirsi male. Poche ore dopo, le condizioni dell’uomo, che viveva a Messina ma che in quei giorni si trovava a Forza d’Agrò, suo paese d’origine, si aggravarono in modo irreversibile. Secondo la famiglia, il medico in questione avrebbe sottovalutato sintomi che erano invece indicativi di un grave problema cardiaco in corso. Perciò ha chiesto chiarezza con una denuncia alla Procura della Repubblica peloritana, la quale ha subito avviato le indagini. Lo scorso sabato è stata anche eseguita l’estumulazione della salma e l’autopsia dai medici incaricati dai magistrati, direttamente nel cimitero forzese di Scala. Per poter consentire l’intervento in condizioni di sicurezza e per motivi di igiene, il sindaco Fabio Di Cara, prendendo atto del decreto di estumulazione, esame autoptico e successiva tumulazione notifato dalla locale stazione dei carabinieri, ha anche chiuso al pubblico per l’intera giornata il cimitero, disponendo la presenza sui luoghi degli agenti di Polizia municipale e del personale dell'Ufficio tecnico comunale competente ai servizi cimiteriali.

Più informazioni: morte 49enne forza d'agrò  


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.