Mercoledì 19 Giugno 2019
Massi dal costone che sovrasta il borgo precipitati sull'unica strada di accesso


Frana a Castelmola, sfiorata la tragedia: il paese rischia l'isolamento

di Redazione | 06/01/2019 | CRONACA

812 Lettori unici

I massi precipitati sulle strade

Rischia di rimanere isolato il borgo di Castelmola, a causa di un'enorme frana che si è verificata nel primo pomeriggio di ieri sulla Strada provinciale 10, unica via di accesso che da Taormina conduce al paese e sulla strada di accesso a un quartiere. Dal costone che sovrasta l’arteria in contrada Cuculunazzo si sono staccati a causa del maltempo grossi massi precipitati sulla sede stradale, dove fortunatamente in quell’istante non transitavano mezzi o pedoni. A rischio il belvedere di Castelmola, piazza Sant’Antonio, Sul posto sono giunti il sindaco Orlando Russo e il presidente del Consiglio comunale Massimiliano Pizzolo, che hanno predisposto i primi interventi per salvaguardare l’incolumità dei cittadini, avvisando dell’accaduto le autorità. Sulla Sp 10 sono giunti i Vigili del Fuoco del Distaccamento di Letojanni e il personale del Servizio viabilità della Città metropolitana, per constatare l’accaduto e verificare l’entità dei danni. In serata è stato deciso di lasciare aperta la strada, con un presidio di Polizia metropolitana e vigili urbani per garantire la vigilanza."Per i lavori di consolidamento del costone – spiega il sindaco Russo – sono stati stanziati da tempo 1,5 milioni di euro, fondi ancora fermi per la burocrazia della pubblica amministrazione. E noi rischiamo di rimanere isolati". Il presidente della Regione, Nello Musumeci, ha assicurato la vicinanza del governo regionale all'Amministrazione di Castelmola per interventi rapidi di messa in sicurezza.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.